Cosa fare a Camogli e dintorni: spiagge, passeggiate e ristoranti

Il rumore del mare, il sole che si riflette sulle facciate colorate, il profumo di focaccia e quella sensazione magica che solo pochi luoghi hanno. 

Per me Camogli è sempre stata un piccolo angolo di paradiso. Uno di quei luoghi capaci di rilassarmi e farmi sentire in vacanza, anche se solo per poche ore. Con i suoi ristoranti e locali caratteristici che si alternano lungo la passeggiata, che via via si diradano, lasciando spazio alle imbarcazioni dei pescatori e alle reti appese lungo il molo ad asciugare.

Da un lato il meraviglioso Promontorio di Portofino, con i suoi colori intensi e i sentieri panoramici, dall’altro Genova e la costa di Ponente, sovrastate dai monti, le cui vette in inverno si tingono di bianco.

Se si desidera visitare un tipico borgo marinaro ligure, allora bisogna assolutamente visitare Camogli.

Il paese, chiamato anche la “Città dei mille bianchi velieri”, sorge poco lontano da Genova e si affaccia sul Golfo del Paradiso.

Vediamo dunque cosa fare a Camogli e dintorni, sia che si decida di rimanere solo un giorno, sia che ci si voglia dedicare all’esplorazione del borgo, delle sue spiagge, dei sentieri nel parco e dei suoi locali tipici.

La spiaggia e la passeggiata di camogli

Cosa fare a Camogli

Sebbene io sia nata e cresciuta poco lontano da Camogli, ogni volta che ci vado rimango affascinata dagli scorci panoramici che offre. Bellissima non solo in estate, ma durante tutto l’anno. Anche nelle belle giornate di sole invernali, infatti, il paese offre la possibilità di riscaldarsi seduti su di un muretto al sole e pranzare seduti all’aperto.

Qui ho voluto raccontarvi brevemente cosa fare a Camogli sia in estate che in inverno.

Visitare il paese

Una delle prime cose da fare a Camogli è indubbiamente visitare il paese.

Sebbene il comune si sviluppi principalmente in altezza sulle colline, il piccolo centro cittadino si concentra sul livello del mare. La passeggiata che si snoda parallela alla spiaggia, incorniciata dalle case colorate, è il luogo ideale per fare due passi.

Il centro è quasi interamente pedonale e presenta due lunghe vie collegate tra loro dalle tipiche creuze e scalinate. Il mio consiglio è quello di non limitarsi a fare un aperitivo sulla passeggiata, ma di addentrarsi su e giù per le vie, senza meta, alla scoperta della Camogli più autentica.

Ammirare le case colorate di Camogli

Cosí come in tante altre località liguri, a Camogli molte delle case che affacciano sul mare sono pitturate di colori accesi che brillano alla luce del sole.

La ragione di questa particolare colorazione, fatta di colori accesi separati da linee più chiare orizzontali, chiamate marcapiano, pare fosse in origine dovuta al passato marinaro della città.

Le colorazioni delle case di Camogli, in dialetto Camoggi, ovvero “casa delle mogli”, servivano ai marinai di ritorno dalla navigazione per riconoscere più facilmente a propria abitazione e farvi ritorno al termine della battuta di pesca.

Il Porticciolo di Camogli e le case colorate.

Nuotare e prendere il sole in spiaggia

Tra i luoghi preferiti sia dai turisti che dalla gente del luogo in estate, troviamo indubbiamente la bella spiaggia a cui si accede direttamente dalla passeggiata.

Il luogo ideale per prendere il sole e farsi una bella nuotata per sfuggire alla calura estiva, ma anche per approfittare delle belle giornate di sole invernali.

Il tutto condito da un panorama di tutto rispetto!

Visitare il porticciolo di Camogli

Proseguendo fino in fondo alla passeggiata, si passa sotto ad un voltino e si accede direttamente al meraviglioso porticciolo. Un meraviglioso angolo fatto di gozzi, pescherecci, reti e locali circondati dalle tipiche abitazioni coloratissime, un luogo in cui il tempo sembra quasi essersi fermato.

Anche qui, come in paese, consiglio di avventurarsi a piedi in sua esplorazione.

Salendo la suggestiva scalinata in pietra che affaccia sulla piazzetta si giunge alla Basilica di Santa Maria Assunta, un elegante edificio a tre navate in stile barocco, risalente al XII secolo, al cui interno si possono trovare importanti affreschi di fine Ottocento appartenenti ai pittori Francesco Semino e Nicolò Barabino.

Il porticciolo di Camogli.

Alla scoperta del Castello della Dragonara

Eretto in epoca medievale, il Castello della Dragonara, detto anche Castel Dragone, è senza dubbio un edificio che non passa inosservato. Fu edificato per difendere l’antico borgo ed il tratto di costa circostante dalle incursioni dei pirati saraceni e ancora oggi sovrasta il paese regalando scorci meravigliosi. Oggi il castello ospita mostre ed esposizioni.

Consiglio di salire le scale e girare attorno al castello fino ad arrivare ad una piccola terrazza che affaccia  sul mare, permettendo di avere quello che, secondo me, è il più bel colpo d’occhio su Camogli.

Cosa fare a Camogli la sera

Camogli è un luogo ricchissimo di cose da fare e da vedere in tutte le stagioni.

Se la cittadina dà il meglio di sè durante il giorno, quando il sole illumina e riscalda la passeggiata, anche la sera è tuttavia in grado di offrire opportunità di svago e relax.

Qui potete trovare i miei suggerimenti su cosa fare a Camogli la sera.

Aperitivo e ristoranti a Camogli.

Degustare i prodotti tipici locali: bar, ristoranti e focaccerie

Tutto il centro di Camogli è costellato da locali di vario genere, pizzerie, focaccerie, creperie, gelaterie e ristoranti tipici che propongono cucina di pesce.

Chiunque ami la buona cucina, rilassarsi con un buon calice di vino locale, magari ammirando il tramonto sul mare, qui avrà l’imbarazzo della scelta.

A partire dai bar e locali che affacciano sulla passeggiata, perfetti per un bell’aperitivo rinfrescante nel tardo pomeriggio dopo aver passato una giornata in spiaggia o aver percorso i sentieri del Parco di Portofino.

Proseguendo poi con i tanti ristoranti che sorgono lungo la passeggiata e nel porticciolo, la maggior parte con un menù prevalentemente a base di pesce, ma non mancano pizzerie, focaccerie ed un ristorante messicano.

Una passeggiata fino al faro

Una delle cose che più amo fare la sera a Camogli, soprattutto nella stagione più calda, è passeggiare nel porticciolo, spingendomi fino al faro.

Un angolino molto bello anche di giorno, in cui lasciarsi alle spalle il via vai dei turisti, ammirare il panorama e respirare a pieni polmoni l’aria ricca di salsedine.

Cosa fare a Camogli: una passeggiata fino al faro.

Cosa fare nei dintorni di Camogli

Un errore che secondo me fanno in molti è pensare che oltre a Portofino e Camogli non ci sia molto altro da vedere. In realtà tutto il tratto di costa tra queste due località, ma anche più in grande oserei dire tutta la Riviera di Levante in generale, è ricchissima di belle località di mare, spiagge, monumenti e sentieri panoramici sui monti.

Qui ho voluto riassumere alcuni brevi consigli su cosa fare nei dintorni di Camogli.

In gita sul Promontorio di Portofino: Punta Chiappa e San Fruttuoso

San Fruttuoso di Camogli, gite in Liguria

Tra le cose più belle in assoluto che, secondo me, una persona può fare nei dintorni di Camogli è una gita sul Promontorio di Portofino.

Il promontorio è racchiuso nel Parco Naturale Regionale di Portofino e offre la possibilità di fare meravigliose escursioni vista mare e raggiungere alcune località nascoste ed emozionanti.

Punta Chiappa è un pittoresco sperone di roccia che si protende in mare subito alle spalle del piccolo centro di Porto Pidocchio. Questo luogo stupendo è raggiungibile solamente a piedi facendo una breve escursione di poco più di un’ora partendo dal centro di Camogli, oppure via mare partendo dal porticciolo.

Un altro gioiello della Riviera di Levante è San Fruttuoso di Camogli, un piccolo centro abitato completamente immerso nella natura, raggiungibile anch’esso solamente a piedi, attraverso i sentieri che si snodano sul monte, oppure via mare partendo da Camogli.

Visitare Recco, Portofino e Rapallo

Terminata la vostra visita di Camogli e dei sentieri sul promontorio, consiglio di proseguire l’esplorazione delle cittadine che affacciano sul mare vicino a Camogli.

Per citarne alcune, consiglio di visitare il Golfo del Tigullio e andare a Recco per una breve passeggiata sul lungomare e per degustare la famosa focaccia al formaggio, Portofino, la località vip per eccellenza che oramai non ha bisogno di presentazioni, e Rapallo, una piacevole città ricca di vita, di locali, di negozi e monumenti.

Come arrivare a Camogli

In assoluto, il modo più comodo per arrivare a Camogli senza aver problemi di traffico e posteggio, è prendere il treno oppure spostarsi in scooter.

Per raggiungere Camogli in treno basterà scendere alla fermata Camogli – San Fruttuoso. La stazione si trova in pieno centro cittadino e permette di raggiungere in pochi minuti a piedi la spiaggia.

Se invece si decide di raggiungere Camogli in auto, è possibile trovare diversi posteggi a pagamento nei pressi del centro, oppure posteggiare più in alto lungo la strada (sperando che ci sia posto).

Per arrivare a Camogli provenendo da Genova: bisogna uscire al casello di Genova Nervi e proseguire lungo la via principale in direzione levante fino a raggiungere il centro abitato di Recco, da qui bisogna imboccare poi il bivio per Camogli seguendo le indicazioni.

Per arrivare a Camogli provenendo da levante: bisogna uscire al casello autostradale di Recco posizionato lungo l’autostrada A12, poi proseguire lungo la SS1 Aurelia fino a raggiungere il bivio per Camogli.

Cosa fare a Camogli

Hai trovato qualche spunto interessante su cosa vedere e cosa fare a Camogli e dintorni?

Hai altre attività da suggerire o ti servono delle informazioni?

Lasciami un commento qui in fondo alla pagina!

Condividi l’articolo su Pinterest e sui social!

Cosa fare a Camogli e dintorni

4 Comments

  1. Grazie per aver descritto anche la parte interna di Camogli, tante volte ci si concentra solo sulla passeggiata,
    dimenticando che c’è molto altro da scoprire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.