Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio

Insenature, paesini caratteristici, colline che svettano sulla costa. E ancora scogli, spiagge, passeggiate sul mare e porticcioli in cui attraccano yacht e pescherecci in egual misura. Il Golfo del Tigullio è tutto questo e molto altro.

Per Riviera del Tigullio si intende un territorio molto ampio, che, oltre ai più famosi comuni costieri di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante, comprende anche le colline e le vallate che sorgono alle loro spalle.

Famosa per le cittadine sul mare con le loro caratteristiche case colorate, gli stabilimenti balneari e i ristoranti, in realtà le colline alle spalle del mare sono il luogo ideale per fare delle bellissime escursioni e ammirare dei bellissimi scorci sulla costa.

Ecco tutti i consigli su cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio.

Cosa vedere nel Golfo del Tigullio: quali paesi visitare?

Molto spesso mi viene chiesto quali paesi visitare nel Golfo del Tigullio. Detto sinceramente, dipende da cosa state cercando e cosa desiderate fare. Essendo nata e cresciuta a Rapallo, sono sicuramente di parte e negli anni ho imparato a conoscere e amare ciascuna di queste cittadine con le loro bellezza e le loro imperfezioni.

Ecco quindi un breve riassunto su cosa vedere nel Golfo del Tigullio e i miei consigli su quali borghi valga davvero la pena visitare.

Portofino

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Portofino
Copyright Pixabay

Portofino è un paese che non ha bisogno di presentazioni. È indubbiamente il più famoso paese del Golfo del Tigullio, da sempre simbolo della dolce vita italiana. In questa zona hanno casa molti vip e, durante la stagione estiva, non è raro imbattersi in qualche personaggio famoso a passeggio o seduto al tavolino di qualche celebre ristorante.

Nonostante la folla di turisti che assale il paese nelle belle giornate di sole, Portofino rimane comunque una tappa imperdibile, soprattutto se è la prima volta che visitate questa zona.

Da non perdere una passeggiata in paese, passando di fronte alle vetrine di negozi di alta moda e ristoranti rinomati.

Consiglio inoltre di imboccare Salita San Giorgio (dalla piazzetta sul mare) e seguire la strada lastricata che conduce fino al faro di Portofino, passando dapprima di fronte alla Chiesa di San Giorgio e poi a Castello Brown, per ammirare il panorama dall’alto.

Portofino non è solo un luogo di relax, ma anche un ottimo punto di partenza per meravigliose escursioni nel Parco Naturale Regionale di Portofino.

Santa Margherita Ligure

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Santa Margherita Ligure

A breve distanza troviamo Santa Margherita Ligure, tappa quasi obbligatoria per chiunque sia diretto a Portofino, con i suoi eleganti palazzi, il lungomare e il centro pedonale ricco di boutiques.

A Santa Margherita Ligure si possono trovare numerosi alberghi, anche di alto livello, e ottimi ristoranti di pesce e cucina tradizionale.

Da non perdere una passeggiata nel centro storico e sul lungomare, una visita a Villa Durazzo-Centurione e al Castello.

Proseguendo oltre il porticciolo è possibile ammirare il panorama in tutta la sua bellezza passeggiando in direzione della frazione di Paraggi e ammirare l’antica Abbazia della Cervara.

Santa Margherita Ligure, in estate, è il luogo ideale per prendere il sole in spiaggia e approfittare dei tanti locali del centro per prendere un ottimo aperitivo a fine giornata.

Rapallo

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Rapallo

Rapallo è uno dei centri più grandi del Golfo del Tigullio ed un ottimo punto di appoggio per visitare tutte le cittadine del circondario. 

Rapallo è caratterizzata dalla bellissima passeggiata con le palme e, subito dietro, gli eleganti palazzi che affacciano sul mare, oltre che dall’antico Castello sul Mare, dai ristoranti e dal centro storico pedonale ricco di negozi e boutiques.

Non dimenticate di assaggiare i cubeletti, ossia i tradizionali dolci alla marmellata, di visitare il museo del merletto e di dirigervi, facendo un’escursione a piedi oppure in funivia, fino al Santuario Basilica Nostra Signora di Montallegro, uno dei più importanti luoghi mariani della Liguria, dal cui piazzale si gode di una spettacolare vista sul golfo.

In estate, se desiderate nuotare o rilassarvi in spiaggia, consiglio di spostarsi nella vicina frazione di San Michele di Pagana.

Zoagli

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Zoagli

Zoagli è un piccolo paese che si sviluppa in altezza lungo la collina, con una grande piazza su cui affacciano alcuni locali e, subito dietro le enormi volte del viadotto ferroviario, una grande spiaggia di ciottoli.

Dalla spiaggia si accede direttamente ad una scenografica passeggiata scavata nella roccia, delimitata sui due lati da due torri di avvistamento saracene.

Oltre a rilassarsi in spiaggia in estate, a Zoagli è possibile ammirare il Castello Canevaro, il Castello di Sem Benelli e le diverse chiesette nascoste nelle varie frazioni, raggiungibili anche a piedi percorrendo il sentiero dei “Cinque Campanili”, che si snoda lungo l’antica via Romana.

Zoagli è nota anche per la produzione artigianale di damaschi e velluti delle aziende Tessitura Gaggioli e Seterie Cordani, che ancora oggi tramandano le antiche tradizioni.

Chiavari

Copyright: Pixabay

Insieme a Rapallo, Chiavari è uno dei principali centri del Tigullio. Il suo esteso centro storico medievale totalmente pedonale ed il lungomare rendono questa città perfettamente a misura d’uomo.

Perdetevi dunque all’interno del dedalo di vie pedonali, con i tradizionali portici ottocenteschi, tra negozi, bar e trattorie tipiche, fermandovi ad ammirare Palazzo Rocca, il Santuario di Nostra Signora dell’Orto, il Mercatino dell’Antiquariato che si svolge ogni secondo weekend del mese ed i numerosi Mercatini dei Sapori e delle Tradizioni che si susseguono nel centro storico.

Famosa per le “chiavarine”, le tipiche sedie intrecciate, ed i pizzi “macramè”, Chiavari dispone di una grande spiaggia per lo più libera, oltre che di diversi sentieri da percorrere per intraprendere panoramiche escursioni sulle colline alle spalle della città.

Lavagna

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Lavagna

Per chi abita nel levante ligure, Lavagna è sinonimo di turismo balneare. Con le sue chilometriche spiagge per lo più sabbiose e l’ambita Bandiera Blu, è indubbiamente il luogo ideale per rilassarsi in spiaggia.

Da non perdere una passeggiata nei caruggi, dove si trova il Porticato Brignardello e la Basilica di Santo Stefano. Sotto i portici medievali si trovano botteghe e locali, oltre che Casa Carbone, un esempio di stile abitativo tipico ligure in stile fin de siècle, attualmente gestito dal FAI.

Sestri Levante

Cosa fare e cosa vedere nel Golfo del Tigullio: Sestri Levante

Sestri Levante si riconosce subito per la particolare conformazione del territorio, con il centro storico che si snoda su di una lingua di terra incastonata tra due baie: la Baia del Silenzio e la Baia delle Favole.

Meta ideale in estate per le belle spiagge di sabbia ed il mare blu, il litorale di Sestri Levante è in realtà un vero paradiso anche nelle belle giornate di sole invernali. 

Nel centro storico si trovano negozi, locali e focaccerie e, sul lungomare, si trova anche una pista ciclabile e giochi per bambini.

Da non perdere una visita al Convento dei Cappuccini, risalente al Seicento, la chiesa medievale di San Nicolò dell’Isola e i Palazzi di Portobello.

Gli appassionati camminatori possono invece apprezzare il sentiero che dal centro di Sestri Levante conduce fino a Punta Manara, da cui si gode di splendide vedute sulle due baie.

Come visitare il Golfo del Tigullio: in auto, in treno o in autobus?

Quando si chiede a un ligure come funzionino i trasporti pubblici nella sua zona, probabilmente vi risponderà in maniera piuttosto tragica!

Scherzi a parte, la verità è che io mi muovo molto spesso in treno e in autobus e, a parte i soliti ritardi di Trenitalia, mi trovo piuttosto bene!

Come conviene dunque muoversi da una cittadina all’altra nel Golfo del Tigullio?

In generale, se rimanete lungo la costa e visitate i paesi menzionati in questo articolo, vi consiglio di spostarvi in treno e/o in autobus.

I posteggi in queste zone sono pochi e, a mio parere, i mezzi pubblici sono un ottimo modo per evitare il traffico di metà giornata.

Altro discorso va invece fatto per la sera, quando le corse in treno e in autobus sono poche e sporadiche, per cui consiglio di verificare attentamente gli orari, oppure di arrendersi all’evidenza e prendere l’auto.

Visitare il Golfo del Tigullio in auto: dove posteggiare?

Portofino

A Portofino non esiste la stazione, per cui è raggiungibile solamente in autobus, in battello o a piedi partendo da Santa Margherita Ligure o da Camogli.

A meno che non siate disposti a spendere dai 2,50 ai 5 euro l’ora, oltre che di percorrere la stretta strada statale che conduce fino al borgo, vi consiglio di lasciare l’auto a Santa Margherita Ligure e prendere l’autobus, oppure di posteggiare nel tratto di strada compreso tra il porto di Santa Margherita e la frazione di Paraggi e proseguire a piedi lungo la Passeggiata dei Baci.

Santa Margherita Ligure

Per raggiungere Santa Margherita Ligure bisogna uscire al casello autostradale di Rapallo o di Recco e proseguire lungo la strada statale seguendo le indicazioni.

Con un pò di pazienza, a Santa Margherita si trovano sia posteggi liberi che a pagamento, soprattutto in alcune vie interne e all’altezza della discoteca Covo di Nord Est, poco dopo il porto cittadino in direzione Portofino.

Santa Margherita è tuttavia ben servita sia dai treni che dagli autobus, consiglio dunque, se possibile, di muovervi con i mezzi pubblici.

Rapallo

Rapallo è una cittadina di discrete dimensioni con un numero di posteggi tutto sommato inadeguati al numero di abitanti, per cui trovare posteggio talvolta può risultare complicato. Lungo la passeggiata a mare si possono trovare numerosi posteggi a pagamento, dove solitamente si hanno più chance di trovare un posto libero. In alternativa si può provare a cercare un posto libero con disco orario di 3 ore nel piazzale che si trova appena prima dell’ingresso nel Porto Carlo Riva.

Come Santa Margherita, Rapallo è ben servita da treni e autobus, per cui anche in questo caso consiglio di muoversi con i mezzi pubblici.

Zoagli

A Zoagli si possono trovare molti posti auto a pagamento e, con un pò di fortuna anche qualche posto libero. È tuttavia servita discretamente da treni e autobus, che in alta stagione possono rappresentare una valida alternativa.

Chiavari

Come Rapallo, Chiavari tende ad essere molto trafficata, ma dispone di molti più posteggi. Il mio consiglio è di provare direttamente o sulla strada che costeggia il lungomare, dove si trovano anche dei posti a pagamento, oppure al limitare del porto, dove si trova un enorme piazzale, la Colmata a Mare, ricolmo di posteggi liberi.

Anche Chiavari è tuttavia ottimamente servita sia dai treni che dagli autobus, che rappresentano una valida alternativa per colore che preferiscono evitare di prendere l’auto.

Lavagna

A Lavagna si possono trovare numerosi posteggi proprio a ridosso delle spiagge, sia lungo la strada che in piazzali situati uno proprio all’imboccatura del paese e l’altro all’altezza della piscina comunale.

Anche Lavagna è discretamente servita da treni e autobus, comodi sia per raggiungere il centro storico che le spiagge.

Sestri Levante

Come nel resto del Golfo del Tigullio, anche a Sestri levante trovare parcheggio nei periodi di alta stagione può risultare un’impresa. Consiglio di provare a cercare nei pressi della stazione o comunque al di fuori del centro storico.

In alternativa anche Sestri Levante è ben servita da treni e autobus, molto comodi per raggiungere sia il centro storico che le spiagge.

Per consultare gli orari e le tratte dei mezzi pubblici puoi consultare il sito di Trenitalia, per reperire gli orari dei treni e acquistare i biglietti, e il sito dell’ATP per gli autobus.


Hai trovato qualche spunto interessante su cosa fare e cosa vedere al nel Golfo del Tigullio?

Hai altre attività da suggerire o ti servono delle informazioni?

Lasciami un commento qui in fondo alla pagina!

Condividi l’articolo su Pinterest e sui social!

2 Comments

  1. Buon giorno,Mi piacerebbe molto venire per una vacanza con mio marito.Siamo pensionati pertanto vorremmo trovare una casa in affitto non toppo costosa cosi ogni giorno potremmo visitare tutto il Golfo del Tigullio.Sarei molto grata avere questa informazione

    1. Buongiorno! Purtroppo non mi occupo di case vacanza per cui non saprei dare informazioni affidabili. Consiglio magari di contattare un’agenzia sul territorio o guardare sul sito AirBnB o su casevacanza.it (questo sito però, pur conoscendolo, non l’ho mai utilizzato, ma sembra offra soluzioni interessanti). Per il resto ho contatti con un hotel molto carino e dai prezzi onesti a Rapallo, ma mi sa che cercate proprio una casa in affitto, giusto? Mi dispiace non poter essere di maggior aiuto, ma se mi dovesse venire in mente altro le faccio sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.