Cosa fare e cosa vedere a Sydney

Ogni anno 11 milioni di turisti vengono attratti dalle distese di spiagge e dalla baia incontaminata di Sydney. Si tratta di una delle metropoli più vivaci al mondo, che conta più di 5 milioni di abitanti (tant’è che si tratta della città più popolosa dell’Oceania!). Uno dei luoghi che molti turisti sognano di visitare sia per scoprire le sue bellezze naturali, sia per scoprirne la cultura. 

La storia della città australiana ha inizio nel 1778, quando l’anglosassone Arthur Phillip vi fondò un insediamento carcerario. Essa divenne per lungo tempo un luogo di detenzione e, mano a mano, divenne luogo di sbarco di molti emigranti inglesi e irlandesi. 

L’area di Sydney è abbracciata dall’Oceano Pacifico a est e dalle Blue Mountains a ovest.

Per noi italiani raggiungere l’Australia richiede diverse ore di volo, tra le 21 e le 22 ore, ma credetemi che, una volta atterrati, non vi pentirete della scelta fatta: sono tante, infatti, le attività e le esperienze da fare assolutamente a Sydney! Ho vissuto e lavorato in città solo per poco più di 4 mesi, e ho avuto l’occasione di esplorarla in lungo e in largo. Ecco quindi un breve elenco e alcuni consigli su cosa fare e cosa vedere a Sydney

Cosa vedere a Sydney

Sydney, nonostante le sue dimensioni, è una città a misura d’uomo (o meglio, di turista!); infatti, oltre ad essere moderna e ben organizzata, è ricca di attrazioni e di luoghi d’interesse che destano molta curiosità. I vari angoli della città sono ottimamente collegati da metropolitana e autobus, per cui spostarsi è davvero facilissimo.  Di seguito puoi trovare alcuni suggerimenti su cosa vedere a Sydney.

Sydney Opera House

Sydney Opera House
Sydney Opera House – Photo by Dean Bennett on Unsplash

La Sydney Opera House, progettata dal danese Jørn Utzon ed edificato nel 1973, è uno dei simboli della città. Tutti la conosciamo, almeno in foto! La struttura, adibita a teatro dell’opera, si sviluppa in posizione dominante nella baia ed è composta da vele in calcestruzzo. Fu inaugurata dalla Regina Elisabetta II e venne considerata ben presto come una delle meraviglie architettoniche moderne, tanto che nel 2007 entrò a far parte del Patrimonio dell’UNESCO.

Consiglio di prenotare una visita guidata all’interno del teatro: se siete fortunati, avrete anche la possibilità di assistere alle prove degli spettacoli in programma. 

Sydney Tower

Sydney Tower
Sydney Tower – Photo by Kai Wing Yiu on Unsplash

Uno dei monumenti più interessanti della città è la Sydney Tower, ossia l’edificio più alto costruito nella metropoli, con i suoi 309 m d’altezza. Dalla sommità della torre si può godere di un meraviglioso panorama su tutta la baia e sui quartieri cittadini.

È possibile salire in cima la torre acquistando il biglietto all’entrata oppure prenotare la visita online.

La torre ospita al suo interno un ristorante: ottima idea se si vuole organizzare una cena romantica con vista su tutta Sydney!

Chinese Garden of Friendship

Chinese Garden of Friendship Sydney
Chinese Garden of Friendship – Photo by Felipe Palacio on Unsplash

L’Australia è nota in tutto il mondo per le sue caratteristiche naturali e per la presenza di animali particolari. Questa caratteristica si riflette benissimo anche nelle città e, in particolar modo, a Sydney, dove tra i grattacieli si alternano parchi e aree verdi di grande interesse. Uno di questi è il Chinese Garden of Friendship, un piccolo luogo tranquillo e riservato, inaugurato nel 1988, dove rilassarsi e prendersi una pausa dal ritmo frenetico della città.

Questo giardino riproduce fedelmente i principi architettonici e filosofici cinesi, dalle piccole cascate d’acqua ai salici piangenti. Non a caso, infatti, il giardino venne costruito con l’intento di simboleggiare il sentimento di rispetto reciproco tra la Cina e l’Australia.

Immancabile è la visita presso una delle casette presenti nell’area per gustare il thè, dolcetti o dim sum tipicamente orientali. 

Visite guidate di Sydney

  • Autobus turistico di Sydney – Clicca qui
  • Tour privato di Sydney con guida in italiano – Clicca qui
  • Minicrociera nella baia di Sydney – Clicca qui
  • Visita guidata del Teatro dell’Opera di Sydney – Clicca qui

Musei

Sconti e pass

Cosa fare a Sydney: i quartieri più belli da visitare

Il modo migliore per conoscere una città è visitarla rigorosamente a piedi, passeggiando tra i suoi quartieri. Scopri cosa fare a Sydney.

The Rocks

The Rocks Sydney
The Rocks- Photo by Wikimedia Commons

Una delle aree più famose è The Rocks, il quartiere più antico di Sydney. Qui nel 1788 vi approdarono i primi europei. In questo luogo è possibile vedere i più antichi pub della città, come il The Hero of Waterloo, attorno al quale sono nate molte leggende. Si narra, infatti, che un tempo vi fosse un tunnel sotterraneo che collegasse il pub al porto per il contrabbando di rum.

Una bellissima iniziativa del quartiere è il famoso Rocks Market, un mercatino che si tiene ogni weekend lungo George Street, dove potrete acquistare souvenir alternativi oppure oggetti fatti a mano e artigianali. 

Circular Quay

Circular Quay Sydney
Circular Quay – Photo by Dan Freeman on Unsplash

A pochi passi da The Rocks troviamo Circular Quay, dove si trova il principale terminal traghetti di Sydney. Da qui è possibile raggiungere moltissime isole, quartieri e spiagge della città.

Il tour della baia di Sydney in battello è una delle esperienze più gettonate, proprio perché permette di ammirare l’intera baia, dove si alternano anfratti frastagliati e tratti di costa rigogliosa e ricca di vegetazione. Una volta concluso il tour, potrete fermarvi ad uno dei ristorantini che affacciano direttamente sulla costa o passeggiare lungo una delle spiagge più famose di Sydney, come Manly o Bondi Beach.

Hyde Park

Hyde Park Sydney
Hyde Park – Photo by Pawan Kawan on Unsplash

Da non perdere una passeggiata nel polmone verde della metropoli. Hyde Park è il parco più antico di Sydney, e prende il nome dall’omonimo parco di Londra.

Hyde Park si estende per un’area di 16 ettari, con sentieri nel verde e panchine e angoli per riposarsi all’ombra oppure organizzare un picnic sul prato. È suddiviso in due aree, che ospitano ben 580 tipologie di arbusti, tra cui palme e fichi, ma anche monumenti che narrano la storia della città.  

Uno di questi è la fontana Archibald, ornata con sculture della letteratura classica greca e romana. Vicino alla famosa fontana ci sono i nascosti Nagoya Gardens, dall’aspetto tipicamente zen, dove si trovano piante giapponesi (tra cui bambù) e lanterne in pietra. 

Le spiagge più belle di Sydney

Quando si parla di Australia, si pensa immediatamente al paradiso dei surfisti, alle onde alte e al sole che scalda la pelle. Tutto ciò è verissimo: spiagge chilometriche di sabbia fine, gli iconici bagnini che sorvegliano il litorale, relax, divertimento e un mare di un blu sorprendentemente intenso.

Un consiglio? Ascoltate sempre le indicazioni dei bagnini e quando fate il bagno mantenetevi all’interno delle aree segnalate da bandiere, senza allontanarvi. Gli squali non sono l’unico pericolo (anzi, loro sono il minore dei problemi!): le correnti oceaniche possono essere davvero forti e pericolose!

Scopriamo alcune delle spiagge più belle di Sydney.

Bondi Beach

Bondi Beach
Bondi Beach

Prima fra tutte, troviamo immancabilmente l’iconica spiaggia di Bondi Beach. La parola bondi deriva dalla lingua aborigena e significa “suono di onde che si infrangono”: descrizione più azzeccata non poteva esserci!

Ci troviamo di fronte ad una distesa di sabbia dorata, dove si tengono ogni anno competizioni di surf e anche eventi di carattere artistico, come il Sculpture by the Sea, e da anni viene girata il reality show australiano Bondi Rescue. Passeggiare sul lungomare al tramonto a Bondi Beach non ha eguali!

Da qui parte anche una scenografica passeggiata che collega Bondi a Coogee Beach.

Bronte Beach

Bronte Beach
Bronte Beach

Poco distante da Bondi Beach troviamo una spiaggia che prende il nome dal Duca di Bronte, il vice ammiraglio Nelson. Bronte Beach è una graziosa spiaggia circondata da una costa rocciosa. Nella parte settentrionale si trova una grande grotta, formatasi naturalmente a causa degli agenti atmosferici. Si pensa che qui si rifugiassero gli aborigeni per proteggersi dalle alte maree e dal freddo. 

Manly Beach

Manly Beach Syndey
Manly Beach – Photo by Adrian Rem on Unsplash

A 17 km dal centro di Sydney c’è il quartiere di Manly, facilmente raggiungibile con il battello F1. Qui troviamo una delle spiagge più belle di Sydney, Manly Beach, che si estende per 2 km ed è molto frequentata sia dalla gente del posto che dai turisti. 

È proprio qui che si tenne la prima competizione mondiale di surf e dove annualmente si celebrano gli Australian Open of Surf. Nella parte nord della spiaggia, è possibile ammirare con maschera e boccaglio una parte di barriera corallina… ma fate attenzione ai surfisti che sfrecciano sulle tavole!

Passeggiate ed escursioni sul mare

Da sempre sono convinta che il modo migliore per esplorare un luogo sia a piedi. Non fatevi intimorire dalle distanze: a Sydney si troverà sempre un autobus o una stazione della metropolitana per tornare indietro!

Oltre alle passeggiate in città, consiglio vivamente di dedicare del tempo all’esplorazione della meravigliosa costa che circonda il centro abitato. Le lunghe distese di sabbia si alternano ad aree verdi e maestose scogliere da cui ammirare l’oceano da una posizione privilegiata.

Di seguito alcuni suggerimenti sulle mie escursioni sul mare a Sydney preferite.

Bondi to Coogee Walk

Coogee Beach
Coogee Beach

La mia preferita è sicuramente quella che da Bondi Beach arriva direttamente a Coogee Beach, passando per innumerevoli spiagge di sabbia dorata e scogliere incastonate nell’oceano. 

Si tratta di un percorso di 6 km che inizia da Campbell Parade, a Bondi. Lungo il percorso è possibile fare delle soste: consiglio un bagno rinfrescante e relax al sole a Bronte Beach, ma anche di godervi la tranquillità e la pace che trasmette Dunningham Reserve, un’area naturalistica dotata di una piscina naturale, al riparo dalle onde.

Una volta arrivati a Coogee Beach, troverete numerosi autobus che vi riporteranno in centro città o direttamente a Bondi Beach.

Escursione dallo Spit Bridge a Manly

Un percorso leggermente più lungo di quello precedente è quello che dallo Spit Bridge arriva a Manly, una delle spiagge più famose di Sydney. 

Si tratta di una camminata di circa 10 km, poco impegnativa, adatta alle persone di tutte le età abituate a camminare (ma attenzione al sole cocente!). Il panorama sul mare è davvero incantevole.

cosa fare e cosa vedere a Sydney
Scopri cosa fare e cosa vedere a Sydney – Photo by Dan Freeman on Unsplash

Pass turistici

Visitare una città grande come Sydney, ricca di attrazioni, musei e parchi da esplorare, potrebbe prevedere le tipiche lunghe attese e code agli ingressi. Inoltre le attrazioni non sono sempre cosí economiche. È per questo motivo che se vogliamo visitare diversi musei e attrazioni potrebbe essere conveniente acquistare un pass turistico. Si tratta nello specifico di tessere che permettono di accedere gratuitamente alle attrazioni della città. O meglio, permettono di risparmiare moltissimo sui biglietti di ingresso e sui mezzi pubblici.

Esistono due tipologie di pass tra cui scegliere: il Sydney Unlimited Attractions Pass, che prevede la visita di ben 20 attrazioni gratuitamente, e il Go City: Sydney Explorer Pass, che comprende da un minimo di 2 a un massimo di 7 attrazioni.

Il Sydney Unlimited Attractions Pass prevede un costo di 193 euro, valido per 3 giorni, oppure di 267 euro valido per 7 giorni.

Il Go City: Sydney Explorer Pass, invece, costa dai 52 euro ai 140 euro a seconda del numero di attrazioni scelte. 

Si tratta di un’offerta particolarmente conveniente, poiché si evitano innanzitutto le fastidiosissime code all’ingresso, magari sotto al sole cocente. Ma, soprattutto, si risparmia in termini di denaro, perché il costo delle singole gite, sommate, sarebbe di gran lunga superiore rispetto al costo del pass. 

Esperienze e visite guidate

Le esperienze che si possono vivere a Sydney sono tra le più svariate: dalle più spericolate, come il lancio dal paracadute e l’arrampicata sul Sydney Harbour, fino ad arrivare all’avvistamento delle balene.

Whale watching

Da Circular Quay partono i battelli per numerose destinazioni, oltre che imbarcazioni per l’avvistamento di uno degli animali più affascinanti del mondo, ossia le balene. Durante l’escursione di whale watching si costeggia la baia fino a quando non si arriva in mare aperto: tieni gli occhi ben aperti per avvistare il tipico spruzzo della balena!

Scalata dell’Harbour Bridge al tramonto

Uno dei simboli di Sydney è sicuramente l’Harbour Bridge. Un tour organizzato permette di vivere un’esperienza indimenticabile: scalare questo gigante di ferro di sera! Dopo aver indossato la tuta e ricevuto l’imbracatura e gli apparecchi di comunicazione, inizierà la scalata. Agganciati alla struttura metallica, e inizia a salire fino a quando non si raggiungerà la vetta del ponte, a 134 m. Dalla cima si potranno ammirare al tramonto, il teatro dell’opera illuminato e il profilo delle Blue Mountains. 

Trekking alle Blue Mountains

Le Blue Mountains sono famosissime per gli scenari suggestivi e per la natura incontaminata in cui sono immerse, tra foreste di eucalipto, ripide pareti di roccia e cascate. 

È possibile visitarle in autonomia oppure prendere parte ad un tour organizzato per andare alla scoperta di uno dei parchi nazionali più importanti dell’Australia. Scegli un punto d’incontro e alle 7:55 di mattina ti passeranno a prendere con il bus. L’escursione prevede molte tappe, tra cui le Tre Sorelle, una formazione rocciosa che si affaccia su un dirupo, circondata da leggende aborigene. 

Quando andare in Australia: le stagioni migliori

Il periodo migliore per visitare Sydney è la primavera, seguita dall’autunno, soprattutto marzo, aprile, ottobre e novembre, quando la temperatura media si aggira intorno ai 25°.

Un periodo che sarebbe meglio evitare è l’estate, dove il caldo può raggiungere addirittura i 40° con un elevato tasso di umidità. Tuttavia, avendo vissuto l’estate australiana in prima persona, posso dire che tutto sommato non è cosí tremenda come dicono. Certo, non adatta a chi soffre particolarmente il caldo!

Come spostarsi in città

I mezzi di trasporto a Sydney sono sicuramente efficienti. La città infatti è dotata di un’ampia rete di trasporti pubblici, come autobus, treni, metropolitana e traghetti.

Il metodo più veloce per spostarsi da un punto all’altro è sicuramente la metropolitana, considerando che è composta da ben 8 linee che raggiungono ogni angolo della città. 

Dato che Sydney affaccia direttamente sull’Oceano, non possono ovviamente mancare mezzi di trasporto acquatici, come traghetti e water taxi.

Dall’aeroporto di Sydney al centro città esistono diversi collegamenti: tra cui taxi, pullman e transfer privati a prezzi economici.

Escursioni fuori città: alla scoperta del New South Wales

Intorno alla metropoli, ci sono numerose destinazioni che meritano di essere visitate nell’arco di una giornata, come cittadine costiere o di campagna.

Scopri la Hunter Valley: a 2 ore e mezza dalla città, vi troverete immersi in un paesaggio vinicolo, in aperta campagna, dove le escursioni a cavallo nel pomeriggio tra i vigneti sono la regola.

Spingendosi per poco più di 3 ore a sud, arriverete in un posto paradisiaco dalla sabbia dorata e l’oceano trasparente: Mollymook beach. Questa insenatura è famosa per la quantità incredibile di delfini che nuotano nelle sue acque.

Dove dormire a Sydney

Le strutture ricettive a Sydney sono davvero tantissime. Per questo motivo ho cercato di individuare 3 quartieri della metropoli dove soggiornare a Sydney, considerando la loro posizione e i servizi.

Il CBD (Central Business District) si trova nel cuore della città ed è il quartiere degli affari e delle attività. Trovandosi in un’ottima posizione centrale, le principali attrazioni potranno essere raggiunte tranquillamente a piedi, senza bisogno di trasporti pubblici. 

Se siete più giovani e festaioli, il quartiere più adatto a voi potrebbe essere Kings Cross: bar, cinema, casinò e ristoranti si trovano ad ogni angolo della strada.

Infine potreste valutare Surry Hills, il quartiere Bohemien, molto raffinato e ideale per coloro che amano l’arte e i negozi, dato che è un quartiere molto alla moda con ristoranti noti.

Infine consiglio la zona di Bondi Beach, l’ideale per gli amanti del surf e del relax in spiaggia. La strada principale che costeggia la spiaggia è popolata da numerosi locali e, poco distante, si trova anche un carinissimo mercatino.

In ogni caso, data la grande affluenza turistica in città, consiglio di prenotare anticipatamente il proprio hotel a Sydney. Utilizza il box di ricerca di Booking per visualizzare tutte le migliori offerte.

Booking.com

Sydney travel guide: guarda il video!

Hai trovato suggerimenti utili su cosa fare e cosa vedere a Sydney? Vuoi raccontare la tua esperienza? Lascia un commento qui sotto!

Cosa fare e cosa vedere a Sydney

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.