Le Spiagge più Belle della Corsica: acque cristalline, sabbia, sport e relax

Macchia mediterranea, spiagge di sabbia, scogli e mare cristallino. Alle spalle le montagne. Non a caso la Corsica è considerata una delle mete migliori per una vacanza al mare. In precedenza qui sul blog abbiamo già dato indicazioni per organizzare un bell’itinerario della Corsica in moto (o in macchina) e le strade più belle della Corsica da percorrere su due ruote. Tuttavia un tour della Corsica non può ritenersi completo se non si visitano almeno alcune delle sue spiagge più iconiche. Nominarle tutte sarebbe impossibile, ma sarò felice di accogliere ogni suggerimento su nuove spiagge da esplorare sull’isola! Lasciami un commento qui in fondo alla pagina per apportare il tuo contributo! Bando alle ciance, passiamo subito a scoprire tutte le spiagge più belle della Corsica.

INDICE

La Spiaggia di Palombaggia

La spiaggia di Palombaggia entra di diritto tra le più belle spiagge della Corsica. Non a caso sulle cartoline la foto corrisponde proprio a questo bellissimo luogo. È caratterizzata dalla meravigliosa sabbia bianca, dalle grandi rocce e dalle acque turchesi. È una zona piuttosto turistica, per cui si possono trovare bar e ristoranti, in cui sorseggiare un drink o godersi un’ottimo pranzo fronte mare. Tutta la spiaggia è circondata da numerose zone verdi, in particolar modo da alberi di pino profumatissimi.

Arrivare alla spiaggia di Palombaggia è piuttosto semplice, basterà prendere la strada T10 verso Bonifacio e seguire per dieci chilometri le indicazioni per la spiaggia Palombaggia. Lungo la strada si potranno trovare dei parcheggi gratuiti, ma conquistarne uno nei periodi di punta è davvero difficile. In alternativa si può parcheggiare l’auto nei parcheggi a pagamento nei pressi della spiaggia.

La spiaggia di Palombaggia nel sud della Corsica
La spiaggia di Palombaggia nel sud della Corsica – photo by Wikimedia Commons

La Spiaggia di Santa Giulia

Santa Giulia è un’altra di quelle spiagge imperdibili della Corsica, grazie soprattutto alla particolarità della sua sabbia, fine e bianca per ben due chilometri, e della scarsa profondità delle acqua. Grazie a questa caratteristica la spiaggia diventa il punto di riferimento di famiglie con bambini, di persone che non amano l’acqua alta o non sanno nuotare. È posizionata in un golfo isolato, perfetto per chi cerca un po’ di tranquillità dalla calca dei turisti.

Raggiungere la spiaggia è molto semplice, soprattutto in auto. Dista infatti solamente otto chilometri da Porto Vecchio. Le famiglie amano la spiaggia di Santa Giulia anche per i numerosi servizi presenti, tra cui la possibilità di organizzare sport acquatici e di usufruire della parte attrezzata della spiaggia, affittando lettini e ombrelloni. Se non si tollera troppo il sole, soprattutto nelle ore più calde, si può approfittare della pineta proprio dietro la spiaggia che potrà regalare qualche area ombreggiata. Chi cerca un angolo riservato e alquanto magico deve alzarsi la mattina presto per recarsi verso le calette dietro gli scogli, così da accaparrarsi un posto nella piccola spiaggetta, perfetta per fare il bagno e rilassarsi.

Spiaggia di Santa Giulia
Spiaggia di Santa Giulia – photo by Cyril Caiazzo on Unsplash

La Spiaggia di Roccapina

Questa spiaggia non è molto accessibile, soprattutto se si arriva a piedi o la si vuole raggiungere con i mezzi pubblici. Se ci si reca in auto e si percorre, da Bonifacio in direzione Sartène, la N196 si dovrà svoltare verso sinistra su una strada sterrata, da percorrere molto lentamente perché piena di buche. La spiaggia di Roccapina è situata precisamente al di sotto della roccia del leone. I parcheggi a disposizione della spiaggia sono due e completamente gratuiti, accessibili facilmente a destra costeggiando la strada da cui si proviene. 

La difficoltà nell’accedere alla spiaggia porta i suoi vantaggi. Infatti questa bellissima località anche in piena stagione non è mai affollata ed è l’ideale per chi ama la riservatezza e la tranquillità. Per tutti coloro che amano l’avventura e il trekking, proprio dalla spiaggia, è possibile raggiungere Erbaju, un’altra zona molto pacifica. In 30 minuti abbondanti di camminata, si sale sulla torre di Roccapina per poi proseguire in discesa verso la spiaggia di Erbaju, caratterizzata da un pezzo di sabbia bellissimo e completamente deserto per circa due chilometri.

La Baia di Rondinara

La spiaggia di Rondinara si trova a metà strada tra Bonifacio e Porto Vecchio ed è caratterizzata dal mare limpido e pulito. Un luogo tranquillo in cui rilassarsi in mezzo ad una fitta vegetazione. Diventa un po’ affollata solo in certe zone, come quella adiacente al parcheggio dove si può trovare anche un punto ristoro e il servizio di noleggio ombrelloni. Per trovare un pò più di serenità, soprattutto nei mesi estivi, basterà spostarsi verso nord, in cui si trova anche uno stagno detto di Prisarella

Per raggiungere la spiaggia, se si arriva da Bonifacio arrivati alla rotatoria basterà svoltare per Propriano, successivamente si segue la N198 verso Porto Vecchio. Dopo undici chilometri circa si dovrà svoltare verso la D158, a destra, una strada ricca di tornanti per sette chilometri. Si sarà arrivati quando ci si troverà un grosso parcheggio.

Baia di Rondinara, Corsica
Baia di Rondinara, Corsica – Photo by Mathilde Cureau on Unsplash

La Plage de la Tonnara, Stagnolu e Paraguanu

Vicino a Bonifacio, c’è la bellissima spiaggia di Tonnara, raggiungibile in auto grazie anche all’ampio parcheggio presente. La spiaggia è sabbiosa e vasta, l’acqua non raggiunge grandi profondità, quindi, è ideale per le famiglie. Lungo il sentiero del litorale sono presenti numerose calette. A cinque minuti di passeggiata si arriva alla spiaggia di Stagnolu. Magnifica spiaggia con sabbia bianca e dai tratti più selvatici. Da qui è possibile costeggiare l’intero Capo di Feno per godere di tutte le sue meraviglie e del panorama.

La Spiaggia di Piantarella

La spiaggia di Piantarella è una spiaggia sabbiosa è inserita in una straordinaria laguna ideale per chi ama le attività nautiche come paddle, kayak, canottaggio e windsurf. È presente anche un piccolo bar ristorante. Non sono presenti parcheggi in zona, consiglio quindi di cercare parcheggio poco prima lungo la strada per poi raggiungere la spiaggia a piedi.

Le spiagge dell’Arcipelago di Lavezzi

Tra le otto isole dell’Arcipelago, quella che più di tutte merita di essere visitata è sicuramente Lavezzi per poter godere delle sue limpide acque, delle sue insenature scoscese, della natura selvaggia, ma anche per il suo retaggio storico e per il suo enorme valore ecologico. Sotto una roccia neolitica, si celano cimiteri, rovine di chiese che risalgono al X e al XVI secolo, e infine il faro. La fauna è incredibile, se si è fortunati si potranno vedere la berta maggiore, il gabbiano di Audouin e il cormorano dal ciuffo. Anche le acque nascondo abitanti preziosi e magnifici. Lavezzi può essere raggiunta via mare dal porto di Bonifacio, noleggiando una moto d’acqua o su un veliero/kayak partendo da Piantarella. Cavallo è l’unica isola abitata dell’arcipelago.

Spiaggia di Lavezzi, Corsica
Spiaggia di Lavezzi, Corsica – Photo by Kévin et Laurianne Langlais on Unsplash

Il Golfo di Santa Manza

Uno dei golfi più selvatici dell’isola, in cui la natura è caratterizzata da colori che creano contrasti mozzafiato. È il posto preferito dagli amanti degli sport acquatici: kitesurf, windsurf, funboard qui sono pane quotidiani anche per i turisti occasionali. Il percorso che porta al Golfo è disseminato di bar e ristoranti che sapranno coccolarvi con piatti tipici locali, soprattutto di pesce.

La spiaggia di Tamaricciu

Subito a nord rispetto alle famose Bocche di Bonifacio, incluse all’interno della riserva naturale, precisamente a Porto Vecchio, la spiaggia di Tamaricciu presenta alcune particolarità rispetto al resto dell’ecosistema naturale. È infatti abitato da animali e vegetazioni diverse da quelle del resto dell’isola. È una delle spiagge bianche più amate dai turisti che vengono in Corsica.

Belvedere Campomoro

Se stai visitando il sud della Corsica, devi assolutamente visitare Belvédère-Campomoro, uno dei centri storici più belli dell’Isola, che si affaccia sul Golfo di Propriano. Da qui è possibile raggiungere i porti di Campomoro e quello di Portigliolo entrambi vicino villaggio di Tivolaggio. Da non perdere la torre più grande dell’isola, la casa dei Lorenzi de Bradi e i numerosi dolmen e menhir. Puoi inoltre trovare numerose spiagge a Campomoro, come Portigliolo, che continua fino a Punta di Campomoro, e poi la spiaggia del centro cittadino, spesso affollata dai turisti nei mesi estivi. Per trovare quelle meno affollate bisogna spostarsi più a sud.

La spiaggia di Ghjunchitu

Una delle spiagge più tranquille della Corsica e anche poco conosciuta. Non è molto frequentata perché le sue acque scendono in modo rapido quindi non è adatta a famiglie con bambini ma è l’ideale per chi ha voglia di stare in pace e godersi l’acqua pulita e cristallina. È comunque possibile usufruire del servizio ombrelloni e rifocillarsi in uno dei due bar presenti in prossimità della spiaggia. Essendo una zona parecchio ventosa c’è chi ne approfitta per fare qualche giornata di surf. Nonostante sia poco frequentata, la spiaggia di Ghjunchitu dista da l’Ile Rousse solo cinque chilometri. Vicino alla spiaggia è presente un parcheggio a pagamento.

La spiaggia di Calvi

Quasi 3 km di sabbia finissima, Calvi è una delle spiagge più lunghe della Corsica, delimitata da una bellissima pineta, con acque poco profonde e limpidissime. Uno spettacolo da non perdere a pochi passi dall’omonima cittadina. Essendo molto turistica è piena di bar e ristoranti. È possibile noleggiare attrezzatura sportiva, oppure rilassarsi vicino alla riva. Si possono infatti svolgere una serie di sport nautici come canottaggio, windsurf, paddle e immersioni.

La spiaggia di Ostriconi

Un’altra bellissima spiaggia da visitare in Corsica è senza alcun dubbio quella di Ostriconi. La spiaggia è circondata da paludi e dalla macchia mediterranea, che rendono la zona ancora più suggestiva. Accedere alla spiaggia è semplice, basterà parcheggiare in prossimità della strada e fare una bella camminata di dieci minuti fino alla spiaggia. La spiaggia di Ostriconi è diventata famosa per le sue acque cristalline, quelle che si vedono in cartolina.

La spiaggia di Ficajola

La spiaggia di Ficajola, oltre ad essere bellissima per la sua sabbia e l’acqua, è anche piuttosto comoda da trovare. Non si deve necessariamente usare l’auto fino in spiaggia, si potrà parcheggiare al villaggio di Piana e successivamente procedere a piedi per circa un chilometro. Poi si dovrà svoltare verso destra dove si trova il parcheggio e da qui basterà una camminata di dieci minuti circa per arrivare alla spiaggia. In alternativa si può scendere in macchina fino alle spalle del sentiero che conduce alla spiaggia, tenendo però conto del fatto che si tratta di una stradina stretta piena di tornanti, per cui sarà necessario procedere con cautela.

Le spiagge della Saleccia e di Lotu

Percorrendo il Désert des Agriates si giunge all’imbocco della strada sterrata che conduce alla spiaggia di Saleccia, una rustica e bellissima spiaggia di sabbia bianca, costeggiata per circa un kilometro da una bellissima pineta. Il sentiero è molto sconnesso, per cui sconsiglio di imboccarlo con il proprio mezzo se non attrezzato per affrontare i fuoristrada. È possibile arrivare alla Saleccia anche passando a piedi dalla spiaggia di Lotu, attraverso un suggestivo sentiero litoraneo. Gli amanti del 4×4 possono prenotarne uno al porto di Saint-Florent grazie a numerose compagnie, oppure prendere il traghetto fino alla spiaggia di Lotu e poi usare il 4×4 per raggiungere Saleccia. Come il resto della Corsica, questa spiaggia è molto selvatica e c’è solo un ristorante poco lontano.

Spiaggia di Saleccia, Corsica
Spiaggia di Saleccia, Corsica – Photo by Wikimedia Commons

La spiaggia di Nonza

Sulla costa occidentale si può raggiungere la spiaggia di Nonza, che prende il nome dal paese che la sovrasta e nota per i suoi ciottoli neri dovuti ai resti di una vecchia cava di amianto. La spiaggia, più che per i bagni (le acque molto profonde possono essere pericolose), è ideale perché molto suggestiva, soprattutto se vista dall’alto del paesino. Molti turisti scrivono messaggi con i ciottoli bianchi visibili dai punti panoramici presenti in paese. Alcune sono delle vere e proprie opere d’arte. Per raggiungere la spiaggia è possibile prendere le ripide scale partendo dal villaggio oppure in auto percorrendo circa 3 km da Nonza.

Corsica in moto: itinerario e consigli
La spiaggia nera di Nonza vista dall’alto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.