I Musei di Londra da visitare assolutamente

Londra rappresenta una delle mete europee maggiormente ambite sia dai turisti in viaggio, sia da ragazzi che decidono di trasferire la propria vita nella capitale.  Oltre ad ospitare immensi parchi, come Hyde Park o Regent’s Park, offre vastissime proposte culturali degne di nota: alcuni dei musei di Londra sono tra i più importanti e famosi al mondo (pensate che raggiungono un numero straordinario: 151!).

La capitale londinese è molto attenta alle esigenze e ai desideri dei viaggiatori che vi approdano, proponendo le collezioni d’arte più disparate: musei d’arte contemporanea, mostre d’arte moderna e classica e, per coloro che sono amanti del “diverso”, musei particolari, ad esempio, se siete appassionati di magia, fa al caso vostro il The Magic Circle Museum, dove è possibile assistere anche a spettacoli di magia dal vivo, oppure il famosissimo Madame Tussauds.

Fare una selezione di tutti i musei di Londra potrebbe diventare un’ardua impresa a causa del loro numero ed è per questo motivo che ho creato questa guida! Eccovi una lista dei musei più importanti di Londra da non perdere!

INDICE

I Musei più importanti di Londra da visitare almeno una volta nella vita

Se decidete di inserire la capitale britannica fra le tappe per il vostro viaggio, giocherà a vostro favore il fatto che alcuni dei musei più importanti di Londra richiedono prezzi irrisori, se non addirittura l’ingresso gratuito, ai propri visitatori! Infatti, ho pensato di rendervi l’organizzazione più semplice indicando sei musei londinesi da visitare almeno una volta nella vita!

British Museum

Il British Museum è, probabilmente, il più visitato dei musei famosi di Londra, se non addirittura del mondo, rivestendo il quinto posto a livello internazionale. Esso venne alla luce grazie allo scienziato Hans Sloane, collezionista accanito di opere d’arte e letterarie, a seguito dell’acquisto del suo patrimonio culturale da parte dello Stato britannico, aprendolo al pubblico.  In un edificio dal gusto squisitamente neoclassico, sottoposto a modifiche e ampliamenti nel corso del tempo, sono collezionate ricchezze inestimabili, attirando più di sei milioni di visitatori all’anno, tutti attratti dalla grandezza e dal numero quasi infinito di sale differenti per posizione geografica: Antico Egitto e Sudan, Cina, Antica Grecia e Antica Roma… reperti e testimonianze di civiltà antichissime sono qui raccolte! Tra le opere d’arte che meritano di essere viste ricordiamo la Stele di Rosetta, tramite cui è stato possibile comprendere il linguaggio ermetico geroglifico, e fregi, metope e frontoni del Partenone, risalenti al 440 a.C. da Fidia, uno dei più grandi scultori di Atene.

Il museo si trova a Great Russell Street e l’ingresso è totalmente gratuito!  

British Museum Londra
L’ingresso del British Museum di Londra

Uno dei migliori musei da visitare a Londra sorge a Trafalgar Square, uno dei punti nevralgici della capitale. La National Gallery offre una perfetta panoramica della storia dell’arte grazie all’esibizione di oltre 2.300 dipinti che vanno dal XIII al XIX secolo: Cèzanne, Monet, Van Gogh, Botticelli, Leonardo da Vinci…  Ti consiglio di trascorrere due minuti in più di fronte a queste due opere che, secondo la nostra impressione, sono i migliori della galleria: la Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, narrante l’incontro fra Gesù e San Giovanni Battista, ambientato in un paesaggio fantastico con caverne e speroni di roccia, e il Ritratto dei coniugi Arnolfini, più particolare e, forse, meno conosciuto, del pittore fiammingo Jan Van Eyck, che rappresenta uno dei più antichi esempi di raffigurazione di soggetti in un contesto familiare e privato, ponendosi controcorrente rispetto alle opere dell’epoca tipicamente religiose. 

L’ingresso al museo è gratuito, mentre le esposizioni temporanee richiedono il pagamento del biglietto (ovviamente irrisorio) per la loro visita.

Tate Britain

Il complesso museale Tate è composto da quattro musei pubblici britannici e il Tate Britain fu il primo tra questi ad essere fondato nel 1897. Se vi affascina il movimento romantico e del sublime, la preponderanza del paesaggio, la ricerca accurata dei colori e le pennellate incalzanti, questa galleria fa al caso vostro! Infatti, il Tate Britain ospita collezioni d’arte britannica e alcune opere contemporanee. Il maggior esponente della corrente pittorica inglese è William Turner e qui è possibile ammirare alcune delle sue opere, tra cui Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi, dove il tema del sublime si ripresenta incessante: i soldati sono quasi dei puntini neri, che si affannano alla ricerca di una via d’uscita, di fronte alla potenza e alla forza della natura.

Il museo si trova a Millbank, sulla riva del Tamigi, vicino a Westminster e l’ingresso è gratuito!

Museum of London

Cos’era Londra prima di diventare una delle capitali più famose del mondo? Come venne costruita? Se siete curiosi di sapere la risposta a queste domande e per scoprire altri segreti della capitale, dovete fare un salto al Museum of London, uno fra i tanti musei gratis a Londra. Inaugurata nel ’76 dalla Regina Elisabetta II, la galleria mostra a 360° una panoramica sulla storia di Londra: le sue origini, con la fondazione di Londinium da parte dei romani, l’età Vittoriana, la nascita di band capisaldi degli anni ’70, quali Beatles e gli esponenti del punk, per arrivare ai giorni nostri. 

Il museo si trova a 150 London Wall.

Victoria and Albert Museum

Il Victoria and Albert Museum è una delle più grandi gallerie d’arte e design; essa vanta artefatti che appartengono alle correnti artistiche più varie, alternando ceramiche e sculture ad elementi più moderni tipici della nostra quotidianità, quali fotografie, articoli d’arredamento e di moda. A soli dieci minuti a piedi da Harrods e da Hyde Park, a Cromwell Road, avrete la possibilità di godervi un’inusuale visita di fronte a pezzi d’arte antica e moderna.  

Non potete farvi scappare le Tre Grazie, scaturite dall’estro del più grande scultore italiano, Canova, che si avvinghiano abbracciate amorevolmente; egli è stato in grado di esprimere il concetto di bellezza ideale, valorizzando la corporeità e la perfezione fisica dei soggetti… il marmo sembra quasi prendere vita! Un altro oggetto molto particolare ed esotico è la Tippoo’s Tiger: si tratta di un carillon che vede come protagonista una tigre posta sopra un soldato inglese, catturata mentre sta cercando di sbranare il povero malcapitato. Simbolo della resistenza del popolo indiano contro l’impero coloniale britannico, è un esempio di manufatto orientale, esempio dell’importanza della tigre per il popolo indiano. 

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, ma il venerdì la chiusura si prolunga fino alle 22 (approfittatene per passare una serata alternativa!) e l’ingresso è gratuito!

Nato con l’intento di esaltare e raccogliere le opere simboliche della corrente ritrattista, il National Portrait Gallery ospita circa 11.000 opere, tra cui fotografie, disegni, dipinti e sculture. La collezione è predisposta con coerenza secondo un metodo cronologico, esibendo opere che vanno dal 1400 fino all’Ottocento.  È possibile ammirare ritratti di importanti personaggi della storia britannica, quali Winston Churchill, Paul McCartney e i membri della famiglia Stuart e Tudor

Aperto gratuitamente per i turisti a St. Martin’s Place, la galleria non sempre offre ritratti di gran livello professionale, ma risultano essere importanti dal punto di vista intellettuale, in quanto offrono una preziosa testimonianza storica. 

Dipinti e Opere classiche

Ci sono altri due musei di Londra che gli amanti dell’impressionismo e dell’arte contemporanea non possono assolutamente mancare di vedere: Courtauld Gallery e Whitechapel Gallery

Il primo ospita uno dei quadri più importanti e famosi del mondo, ossia il Bar delle Folies-Bergère, ultimo quadro realizzato da Manet prima della sua morte, celebre per aver innovato l’utilizzo della prospettiva e della profondità grazie alla presenza di un imponente specchio alle spalle della ragazza. Oltre a impressionisti e post-impressionisti del calibro di Manet, la collezione del museo consta anche di opere di Kandisky, Matisse e Botticelli

La Courtauld Gallery si trova all’entrata della Somerset House, lungo la Strand e il biglietto costa £ 6,00 e il ridotto £ 5,00, mentre i minori di 18 anni e gli studenti del Regno Unito hanno la possibilità di visitare la collezione gratuitamente.  La Somerset House, dove si tiene la mostra, è uno dei più imponenti edifici inglesi del Settecento, di stile neoclassico, dove tutt’oggi si tengono concerti e spettacoli. 

La Whitechapel Gallery è stata definita dal Financial Times come il centro della più vivace comunità artistica d’Europa, tant’è che oggi rappresenta il punto nevralgico internazionale per l’arte contemporanea. Periodicamente le mostre si aggiornano, esibendo le opere di artisti emergenti che non lasciano mai indifferenti. Nel passato vi debuttarono Picasso, Pollock e anche Frida Kahlo: è stato l’unico museo ad esporre Guernica al di fuori della Spagna nel 1938 per la prima ed ultima volta.

Gli ingressi si trovano a livello stradale della Whitechapel High St. e l’ingresso è gratuito

Musei di arte contemporanea

Londra è molto attenta a soddisfare le esigenze di tutti i turisti che vi fanno visita, ospitando dipinti classici di ogni tipo così come musei di arte contemporanea. Di seguito trovi tre musei che potrebbe valere la pena visitare.

Tutti i musei di arte contemporanea citati prevedono l’ingresso gratuito alle collezioni permanenti. 

Il primo museo da noi selezionato si trova a Chelsea e, se visto da fuori, potrebbe sembrare tutto fuorché un museo d’arte contemporanea! La Saatchy Gallery, infatti, presenta un’architettura neoclassica che si trova in contrasto con le opere che vi son dentro. Gli ambienti al suo interno sono spaziosi e molto luminosi, fattore accresciuto anche dalle pareti e dal soffitto interamente bianchi. 

Fun fact: ogni stanza è dedicata ad un unico dipinto, permettendo così allo spettatore di poter osservarlo e rifletterci con tutta la calma del mondo!

Tate Modern

Vi ricordate che il Tate Britain è uno dei quattro musei che compone il complesso del Tate? Ecco, il Tate Modern è il secondo di questi ed è il museo d’arte moderna più visitato al mondo, attirando ogni anno più di cinque milioni di visitatori.  La struttura del Museo è un ex centrale elettrica di Bankside e si possono trovare al suo interno opere come Whaam! di Robert Lichtenstein, uno degli artisti più famosi del Novecento, conosciuto nel mondo per il suo stile particolare che ricalca quello fumettistico tipico della Pop Art.

Tate Modern Londra

New Design Museum

Ultimo, ma non per importanza, il New Design Museum: si tratta di un museo strutturato su tre piani, dagli interni minimalisti e dotato di un apparato tecnologico all’avanguardia (pensate che le luci delle sale sono completamente autosufficienti, aumentando o diminuendo la luminosità a seconda del numero di visitatori al loro interno!). La mostra permanente si trova all’ultimo e terzo piano, dove si possono ammirare pezzi che hanno fatto la storia, quasi d’antiquariato, pensiamo alla Vespa Clubman Piaggio!

Musei particolari da visitare a Londra

Nella capitale londinese non ci sono solo i tipici musei pieni di opere d’arte, che alcuni potrebbero reputare tutti uguali o noiosi, anzi! Ci sono mostre alternative, divertenti e per tutti i gusti. Ecco alcuni dei musei più particolari di Londra.

Pensiamo alla Photographers’ Gallery, improntata, come si deduce dal nome, alla fotografia e all’esibizione di personaggi noti a livello internazionale in tutti i campi, come Juergen Teller, fotografo tedesco esperto nel campo della moda, avendo collaboratori con brand importanti, quale Marc Jacobs e Cèline

Fun fact: per gli italiani in visita e che sono in astinenza da caffè, al piano terra potranno degustare un ottimo caffè 100% made in Italy!

Charles Dickens Museum

Chi di voi non ha mai letto o sentito parlare di Oliver Twist? La storia del piccolo orfanello è stata scritta proprio a Londra all’indirizzo 48 Daughty Street, nel quartiere di Bloomsbury, e ad oggi la casa di Charles Dickens è aperta al pubblico. Strutturata su quattro piani, la casa ospita un patrimonio letterario inestimabile, appartenuto allo scrittore, come opere e manoscritti, trasportando lo spettatore all’atmosfera dell’epoca in cui Dickens vi abitò (anche grazie alla disposizione del mobilio rimasta intatta).

Il Charles Dickens Museum è aperto dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 17, dietro pagamento di un ticket dal costo di £ 9.50 e per i bambini di £ 7.50.

Museum of Childhood

Se siete giunti a Londra per un viaggio in famiglia, non potete non portare i vostri piccoli al Museum of Childhood! Infatti, tutte le sale hanno degli spazi dedicati per i giochi interattivi, adatti allo sviluppo conoscitivo dei bambini. La mostra ripercorre, esibendoli, tutti i giocattoli che hanno fatto la storia; l’ingresso è gratuito e il museo vanta un grande spazio esterno verde.

Madame Tussauds

Il Madame Tussauds è uno dei più famosi musei delle cere del mondo, presente in varie città, tra cui Las Vegas, Honk Kong, Los Angeles… ma all’interno del museo inglese, avrete la possibilità di essere faccia a faccia con alcuni dei più importanti personaggi che hanno fatto la storia: Hitler, Bush, la Regina Elisabetta II, oltre a star del cinema e sportivi. Potete mescolarvi con personalità di spicco e, soprattutto, vantarvi con gli amici di avere una foto con Lady Gaga o Angelina Jolie

Il museo si trova a Marylebone Road e i biglietti si possono acquistare sia in loco che online per un prezzo di £ 34,00, mentre per i più piccoli di £ 29,50.

beatles-madame-tussauds
I Beatles da Madame Tussauds

I Musei più strani di Londra

Quando si sente la parola museo, si pensa subito a un edificio gigante pieno di quadri. Ma non è sempre così! Londra ne è l’esempio, offrendo una vastissima varietà di luoghi interessanti da scoprire e visitare.  È per questo che ho selezionato quattro dei musei più strani di Londra!

Museo della pubblicità e del branding

Vicinissimo a Portobello Road, nel cuore di Notting Hill, il Museo della pubblicità e del branding è una tappa obbligata per gli amanti della Coca-Cola: qui, infatti, potrete osservare la prima struttura del pack della bevanda più amata del mondo, oltre che di altri 1200 oggetti!

Garden Museum

Se siete giunti a Londra durante la bella stagione, dovete per forza visitare il Garden Museum, creato all’interno di una chiesa sconsacrata. Esso mostra quella che è la più grande passione per gli inglesi: il giardinaggio. Potete approfittare del piccolo locale che si trova al suo interno per fare una pausa-merenda, assaporando i loro prodotti bio di altissima qualità.

Magic Circle Museum

Nella città di Harry Potter si respira un’atmosfera magica e i vostri piccoli maghi rimarranno estasiati dal Magic Circle Museum. La cosa più divertente è che vengono organizzati spettacoli magia dal vivo, durante i quali si può assistere a esibizioni di illusionismo incredibili!

Churchill War Rooms

Anche agli amanti della II Guerra Mondiale è stato dedicato uno spazio, la Churchill War Rooms. L’esposizione, situata a King Charles Street, è dedicata alla vita privata e politica del primo ministro, il tutto accompagnato da foto e video come testimonianza.

Il costo del biglietto è di £ 18,00.

Musei di Londra da visitare con bambini e ragazzi

Si sa che i bambini, durante le visite e le camminate per le città, si stufano facilmente e, proprio per questo motivo, c’è bisogno di renderli il più partecipe possibile e intrattenerli. Ecco alcuni dei musei di Londra per bambini e ragazzi.

National History Museum

Il Natural History Museum, oltre ad avere spazi dedicati e giochi interattivi, è uno dei preferiti dei bambini, soprattutto per le ricostruzioni in scala di dinosauri e rettili giganti!

Il museo si trova nel quartiere di Kensington, l’entrata è gratuita ed è vicino anche al Victoria & Albert Museum.

National History Museum Londra
Il National History Museum

Museo della Scienza

Il Museo della Scienza di Londra è la destinazione perfetta per i piccoli scienziati. Lo Science Museum è così grande che dovrete fare attenzione a non perdervi! Il complesso museale è strutturato su più piani e dipartimenti, ognuno dei quali dedicato a un tema in particolare, accompagnati da giochi interattivi per avvicinare i ragazzi al mondo tech. Un’ultima aggiunta è stata il Cinema IMAX 3D, che mostra documentari scientifici, tecnologici e naturalistici, in formato tridimensionale.

È possibile prenotare online il ticket sia gratis, sia offrendo una donazione come supporto alla struttura.

Fun fact: il museo organizza la “science night”, dove 380 bambini trascorrono una serata, divertendosi con attività organizzate e successivamente sono invitati a dormire nelle gallerie del museo.

London Transport Museum

Nel cuore della famosissima Covent Garden si trova il paradiso per gli amanti delle locomotive e dei motori! Infatti, il London Transport Museum vanta la raccolta di mezzi di trasporto più esaustiva al mondo. È possibile osservare non solo veicoli restaurati, ma anche poster, fotografie, cimeli di ogni tipo, che ripercorrono tappe importantissime della storia. Pensate che è stato addirittura esposta una maschera antigas usate sugli autobus che trasportavano i soldati durante i conflitti mondiali.

Royal Air Force Museum 

Dopo aver visitato il London Transport Museum, la successiva tappa obbligatoria è il Royal Air Force Museum. Si tratta di un museo aeronautico dedicato alla storia dell’aviazione, situato in una zona famosa per il settore in questione, Colindale, avendo ospitato uno dei primi aerodromi civili, dove è possibile osservare da vicino un numero quasi infinito di modelli di aerei.

Non lasciatevi prendere dalla preoccupazione: Londra è una città grande e ci sono una moltitudine di luoghi e musei da vedere e visitare! Hai deciso quali tra i tanti musei di Londra da visitare vuoi vedere per primo? Ti servono informazioni o vuoi aggiungere un tuo contributo? Lascia mi un commento qui in fondo all’articolo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.