Le più Belle Escursioni a Rapallo e Dintorni

Da rapallina e amante delle gite non potevo non parlare delle più belle escursioni a Rapallo e dintorni. Rapallo è un’affascinante cittadina del Golfo del Tigullio incastonata tra i monti. Il suo centro è ricco di negozi e locali, ed è arricchito da una bellissima passeggiata sul mare con vista sull’omonimo Castello. Nei monti alle spalle della città si trovano moltissimi sentieri che si snodano in tutte le direzioni. Partendo proprio dal centro cittadino, si possono intraprendere bellissime gite in mezzo alla natura, con ztupendi scorci panoramici sul mare.

Oltre a proporre numerose attività, Rapallo è anche un ottimo punto di appoggio per visitare le città e i borghi del Golfo del Tigullio, oltre che fare trekking nelle vicine località: treni e autobus permettono di raggiungere comodamente sia il ponente che il levante, raggiungendo in poco tempo Genova e le Cinque Terre. In questo articolo ho cercato di individuare tutti i percorsi più belli da fare a piedi a Rapallo e dintorni.

PS: Se hai qualche altro sentiero da suggerirmi in questa zona lasciami un commento in fondo alla pagina! Sarò felice di provarlo e aggiungerlo all’articolo!

INDICE

Le gite più belle partendo da Rapallo

È possibile fare moltissime escursioni partendo da Rapallo. Queste gite sono l’ideale per chi abita o soggiorna nella cittadina in quanto, nella maggior parte dei casi, è possibile partire direttamente a piedi dal centro senza dover prendere la macchina o mezzi pubblici. Quelli che propongo di seguito sono alcune gite adatte più o meno a tutti. Alcune sono più semplici, altre invece richiedono un minimo di allenamento (e attrezzatura e abbigliamento adeguati).

Escursione da Rapallo a Portofino: la Passeggiata dei Baci

La Passeggiata dei Baci è l’ideale per chi sta cercando un’escursione facile rimanendo sempre sul lungomare. Si tratta di un bel percorso di 8,5 km che dal Castello di Rapallo conduce fino a Portofino. Il percorso è molto semplice e si snoda per lo più parallelamente alla strada carrabile, procedendo sempre su strada asfaltata e con dislivello davvero minimo. Si può scegliere se percorrerla tutta oppure in parte, iniziando a camminare da Rapallo, Santa Margherita Ligure oppure Portofino. Inoltre, se arrivato in fondo ti senti stanco, puoi anche decidere di tornare indietro con l’autobus.

La passeggiata dei baci
La Passeggiata dei Baci, da Rapallo a Portofino

Trekking da Rapallo a Montallegro e Monte Rosa

Partendo dal centro di Rapallo, è possibile intraprendere un altro bel sentiero facile, anche se un pò impegnativo dal punto di vista fisico, che conduce fino al meraviglioso Santuario di Montallegro. Il sentiero parte da Via Don Minzoni, imboccando poi successivamente Salita Montallegro. L’antica Via Crucis si snoda lungo una mulattiera, attraversando una suggestiva lecceta, e conduce direttamente fino alla frazione di Montallegro. L’escursione è lunga circa 4 km per un dislivello di poco più di 600 metri. Una volta giunti alla chiesa, potete raggiungere la vetta del Monte Rosa in soli 10 minuti, procedendo lungo il sentiero alle spalle del Santuario. Si può tornare indietro a piedi lungo la stessa strada, oppure scendere con la funivia o l’autobus.

Santuario di Montallegro
Santuario di Montallegro

Anello del Rio Tuia

Il punto di partenza di questa escursione è Via Tuia, raggiungibile dal centro di Rapallo percorrendo la via Aurelia in direzione di Levante. Poco dopo aver intrapreso la stretta via, si imbocca il sentiero che in breve tempo conduce in mezzo al verde della campagna. Il segnavia da seguire è caratterizzato da due strisce orizzontali bianco-rosso. Si prosegue costeggiando il rio e passando sotto il ponte dell’autostrada. Salendo si attraversa località Castruccio, sede di un antico frantoio. Arrivati in prossimità del Santuario di Montallegro, si scende per la via lastricata, contrassegnata dal segnavia composto da due ++ rossi.

Anello Rapallo – Sant’Ambrogio – Montallegro – Rio Tuia

Anche in questo caso si parte dal dal centro di Rapallo, si procede verso Zoagli percorrendo la via Aurelia e si svolta in via Pietrafraccia. Dopo circa 100 metri sulla destra si imbocca un piccolo ponte asfaltato: il segnavia è un rombo rosso. Si passa inizialmente in mezzo a delle abitazioni e successivamente, tramite una scalinata, si raggiunge la chiesa di Sant’Ambrogio. Superata questa frazione, il sentiero entra nel bosco e conduce fino al Santuario di Montallegro. Da qui è possibile chiudere l’anello in due modi: scendere per la via lastricata parallela alla funivia (segnavia ++) oppure tornare leggermente indietro ed imboccare il sentiero del Rio Tuia (segnavia =). L’escursione è di 14 km con circa 600 metri di dislivello.

Trekking al Manico del Lume

In questo caso si può arrivare in macchina sul Passo della Crocetta, oppure partire da Montallegro e raggiungere il Passo Crocetta a piedi. Da qui si imbocca una ripida mulattiera fino a raggiungere il Rifugio Margherita, posto subito sotto la vetta del Monte Pegge. Tra discese e ripide salite, tratti panoramici e tratti a strapiombo in cui si deve procedere con l’ausilio di catene, si giunge quindi sul Manico del Lume, a 802 metri slm.

A questo link puoi trovare maggiori informazioni su questa gita.

Escursione da Rapallo a Chiavari

Questa escursione è lunga circa 14 km per  650 metri di dislivello. Anche in questo caso, dal centro di Rapallo si raggiunge Montallegro a piedi (oppure in funivia). Si prosegue lungo il sentiero alle spalle del Santuario, svoltando a sinistra seguendo il segnavia caratterizzato da due quadrati rossi vuoti, con vista sulla Val Fontanabuona. Si passa sul Monte Anchetta e si prosegue, seguendo le indicazioni per Maixena-Chiavari. Infine si scende verso Chiavari, passando per Case Costa e giungendo infine nella frazione di Sampierdicanne.

Gita da Rapallo a San Lorenzo della Costa

Questa escursione ha inizio in prossimità del commissariato di Polizia di Rapallo. Si sale a piedi per via Privata Gattorno per circa 350 metri, imboccando poi la scalinata in pietra sulla destra e percorrendola per intero. Arrivati al bivio che indica la direzione per la Cappella dei Santi Gervasio e Protasio di Costaguta, a cui volendo si può fare visita seguendo al breve deviazione, si prosegue verso sinistra e si continua a salire tra gli alberi e alcune abitazioni.

Si sbuca quindi su Via San Lorenzo, che si segue in direzione ponente, imboccando poi il sentiero sulla destra tra le case che, attraverso un bel tratto nel bosco, porta fino a Via Torre San Gioacchino e infine alla frazione di San Lorenzo della Costa. Volendo si può fare visita alla Chiesa di San Lorenzo, per ammirare il prestigioso trittico del 1499 di un ignoto maestro fiammingo. Per il rientro si può scendere a piedi Santa Margherita Ligure tramite una tipica mulattiera ligure e chiudere l’anello transitando per San Michele di Pagana, oppure prendere un autobus per Rapallo.

Escursione al Santuario della Madonna del Caravaggio

Il Santuario della Madonna del Caravaggio, posto in posizione dominante tra la frazione di San Martino di Noceto e  la Ruta, è raggiungibile in diversi modi. La strada forse più semplice e sicuramente più breve, prevede la partenza dalla Chiesa Millenaria di Ruta di Camogli. Da qui non si dovrà fare altro che seguire le indicazioni proprio per il Caravaggio. In alternativa si può partire dalla frazione di Santa Maria del Campo, più precisamente da Via San Tomaso, facendo un percorso di circa 7,2 km percorribili in circa 2 ore e mezza.

Da via San Tomaso si sale passando vicino ai Ruderi di San Tomaso e si prosegue in salita seguendo il segnavia contrassegnato da un tratto e due cerchi pieni rossi. Passando dalla località Spotà si prosegue dunque sempre a salire fino al Santuario, da cui poi si potrà scendere seguendo il segnavia contrassegnato da due cerchi rossi fino a raggiungere la Millenaria di Ruta di Camogli. In alternativa, scendendo si può trovare anche una deviazione che conduce fino a Recco.

Santuario della Madonna del Caravaggio-Rapallo
Il panorama su Rapallo dal Santuario della Madonna del Caravaggio

I trekking nei dintorni di Rapallo

Senza allontanarsi troppo, anche nei dintorni di Rapallo si possono trovare moltissimi sentieri che vale la pena esplorare. Di seguito puoi trovare alcuni suggerimenti sulle escursioni in questa zona del levante ligure.

Escursioni sul Monte di Portofino

Il borgo di Portofino indubbiamente non ha bisogno di presentazioni, ma siete mai stati sull’omonimo promontorio? Le escursioni sul Monte di Portofino, pur essendo tra le più famose e battute della zona, meritano davvero di essere percorse. Consiglio se possibile di esplorarle in settimana per evitare di incontrare troppa gente, soprattutto nei periodi di alta stagione. Sul blog puoi trovare un articolo dedicato proprio alle Escursioni sul Monte di Portofino, in cui puoi trovare tantissime idee e suggerimenti per organizzare una gita alla scoperta del monte, dei meravigliosi borghi di San Fruttuoso e Porto Pidocchio, e fare un bagno a Punta Chiappa immersi nel Parco Naturale di Portofino.

Panorama sul mare dal Monte di Portofino
Escursioni sul Monte di Portofino

Anello delle 5 Torri a Chiavari

Un’altra bellissima gita che consiglio, percorrendola magari in primavera per vedere la fioritura, è l’Anello delle Cinque Torri, con partenza dal centro di Chiavari. Questo percorso risale il crinale di Leivi, incrociando la frazione di Maxena e passando tra ulivi e tipiche casette liguri, regalando bellissimi scorci sul mare. Il percorso ad anello è lungo 14 km per circa 500 metri di dislivello, percorribili indicativamente in 4 ore.


Ti è piaciuto questo articolo?

Hai trovato qualche spunto interessante per fare una bella escursione a Rapallo e dintorni? Ti servono informazioni o hai altri sentieri da suggerire?

Lascia un commento qui sotto e condividi l’articolo su Pinterest e sui social!

Escursioni a Rapallo e dintorni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.