Gita da Monterosso a Vernazza

Oggi vi voglio portare in gita alle Cinque Terre!

Nel levante ligure, lungo un tratto costiero di circa 10 km, si trovano cinque paesi a picco sul mare: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Il territorio aspro e scosceso su cui sorgono, ha fatto si che rimanessero pressoché inalterati nel corso degli anni, divenendo una suggestiva attrazione turistica con i sui borghi antichi, santuari marini e resti di antichi castelli e fortificazioni.

Lungo questo tratto di costa si trovano speroni di pietra a picco sul mare, inframmezzati da baie, piccole insenature e spiaggette affacciate su di un mare cristallino.

Tutto questo ha portato l’area delle Cinque Terre ad essere annoverata tra i Patrimoni Mondiali UNESCO.

In quest’area sono presenti numerosi sentieri, il più famoso dei quali è il Sentiero Azzuro, che collega Monterosso a Riomaggiore attraverso un percorso lungo costa, immerso nella macchia mediterranea, che regala splendidi scorci sul mare e sui terrazzamenti che hanno reso unico il paesaggio delle Cinque Terre.

 

Monterosso

La gita che vi propongo oggi collega i primi due borghi di Monterosso e Vernazza, lungo il primo tratto di Sentiero Azzuro.

Monterosso al Mare è il più grande e antico dei cinque borghi, ed è suddiviso in due parti: la città vecchia e la nuova.

Nella città nuova troverete la spiaggia più grande della zona, insieme a numerosi locali lungo la passeggiata. Proseguendo in direzione ponente, passerete sotto un tunnel che vi porterà nel borgo antico, in cui vi consiglio di fare una veloce visita ai suoi caruggi.

Tipiche case liguri

Dirigetevi ora all’estremità ponente del borgo, lungo la salita pedonale che porta ad un hotel, oltre il quale (seguendo le indicazioni) giungerete all’inizio del Sentiero Azzurro, dove vi sarà richiesto di mostrare il biglietto di accesso (per info Clicca qui).

Il primo tratto è per lo più in salita, lungo una serie interminabile di scalini che attraversano bellissime coltivazioni di viti e agrumi. Giunti in cima, la fatica sarà ampiamente ripagata da una vista dall’alto sul paese.

Da qui in poi si apre una fantastica vista sul mare ed il sentiero prosegue in maniera decisamente più pianeggiante attraverso i terrazzamenti coltivati.

Vernazza

Ben presto comincerete ad intravedere un magnifico scorcio di Vernazza dall’alto.

Vernazza

Il sentiero comincerà a scendere in maniera più o meno ripida verso il paese, e nell’ultimo tratto potrete scegliere se proseguire dritto, arrivando nel bel mezzo della principale via pedonale, oppure se svoltare a destra in mezzo alle case, dove troverete una ripida scaletta che vi porterà direttamente nella piazzetta in prossimità della Chiesa di Santa Margherita di Antiochia.

Dopo un pò di meritato riposo, dedicatevi all’esplorazione del paese, forse il più bello dei cinque. Passeggiate nel suo caratteristico porticciolo e la via interna pedonale, con i suoi locali e negozi di prodotti tipici.

Ed infine vi consiglio di salire fino ai resti dell’antica Torre Medievale per ammirare nuovamente il meraviglioso panorama.

Il panorama dalla Torre Medievale

 

Consigli

  • Per accedere al sentiero è necessaria la 5 Terre Card, acquistabile nelle stazioni o all’inizio del sentiero.
  • Il sentiero (592-4) è lungo circa 3,5km ed il tempo di percorrenza è di circa 2 ore, è abbastanza semplice da percorrere, ma non è adatto per passeggini o persone con difficoltà motorie.
  • Si consiglia di indossare scarpe comode ed abbigliamento sportivo.
  • Portate con voi scorte d’acqua a sufficienza, in quanto non sono presenti punti di ristoro lungo il percorso.

 

Come raggiungerla

  • Sconsiglio vivamente di raggiungere le Cinque Terre in macchina.
  • Treno: è possibile raggiungere facilmente ciascuno dei cinque borghi in treno, inoltre c’è la possibilità di acquistare un abbonamento giornaliero apposito (5 Terre Express) per poter salire e scendere liberamente in ciascuna delle cinque stazioni.
  • Battello: da Marzo a Novembre, è possibile raggiungere le Cinque Terre anche via mare (per info Clicca qui)

 

 

Vuoi scoprire altre gite in Liguria? CLICCA QUI!

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.