Come noleggiare un’auto negli Stati Uniti: documenti, prezzi e consigli pratici

Affittare una macchina in USA è probabilmente il modo migliore per vivere al meglio un viaggio on the road. La vacanza in America, nell’immaginario collettivo, viene infatti associata al mito del “trip on the road”. Viaggiare sulla strada, a tu per tu con il luogo che si sta visitando, è il modo migliore per ammirarne tutti dettagli: il panorama che cambia, uno scorcio di vita quotidiana o anche semplicemente un cafè dove mangiare i donuts più famosi al mondo. 

Per questo, affittare una macchina negli USA è un’esperienza irrinunciabile quando si visita un paese così vasto. Avendo avuto la fortuna di visitare sia la West Coast che il sud degli Stati Uniti, girando per oltre un mese da una città all’altra, posso assicurare che guidare negli USA è davvero semplice. Tuttavia bisogna fare attenzione alle regole della strada, più severe che in Italia, e sapere quali sono i migliori servizi per affittare una macchina. Ecco quindi tutto quello che devi sapere per noleggiare un’auto.

INDICE

Patente e età minima per il noleggio auto

Negli Stati Uniti l’età minima per noleggiare un’auto è 18 anni, ma è necessario avere la patente da almeno 1 anno. Inoltre, ai conducenti fino ai 25 anni, a volte, sono applicate delle maggiorazioni: si tratta di una tassa ulteriore che viene pagata a titolo di “guida inesperta”.

Non dovete preoccuparvi di conseguire la patente internazionale in motorizzazione (che si aggira intorno ai 50 euro), poiché nella maggior parte degli Stati americani è sufficiente essere dotati della propria patente italiana. Ovviamente, a seconda della meta, vi consiglio di informarvi sui siti web della motorizzazione americana. Molte volte, infatti, la patente italiana è valida solo entro un determinato periodo di tempo di utilizzo della vettura, dopodiché diventa necessaria quella internazionale. 

I documenti necessari

Per noleggiare un’auto ti occorre alcuni documenti. Nello specifico serve:

  • Patente di guida: la patente internazionale è richiesta soltanto in alcuni Stati americani; 
  • Carta di credito: per ritirare l’auto, l’autonoleggio non accetta carte prepagate, electron o affini. Occorre essere in possesso di una vera e propria carta di credito (i circuiti American Express,Visa e Mastercard sono tra i più affidabili);
  • Deposito cauzionale: in alcuni casi può essere richiesta solo l’autorizzazione a prelevare denaro dalla tua carta di credito per tutte quelle spese non siano coperte dall’assicurazione. Nella maggior parte dei casi la compagnia di noleggio trattiene – come deposito cauzionale – alcune centinaia di euro dalla carta di credito;
  • Documento di riconoscimento: basta anche il passaporto;
  • Voucher d’acquisto.

È fondamentale ricordare che la carta di credito con cui ci presentiamo all’agenzia per il ritiro dell’auto sia la medesima con la quale abbiamo effettuato la prenotazione. Deve essere inoltre intestata ad una persona presente al momento del ritiro.

Come noleggiare un’auto negli Stati Uniti
Come noleggiare un’auto negli Stati Uniti – Photo by Sven D on Unsplash

Prezzi e costi per il noleggio auto negli USA

Quantificare il costo totale di un’automobile noleggiata negli USA non è tanto semplice, in quanto dipende da una serie di fattori, tra cui l’alta o la bassa stagione, la categoria di vettura scelta e, ovviamente, lo Stato americano che si intende visitare.

La restituzione dell’auto presso un luogo diverso da quello iniziale comporta un costo aggiuntivo, il cosiddetto Drop Off Charge, che si aggira intorno ai 300 euro (ma dipende sempre dalla località).

costi del noleggio non sono particolarmente alti rispetto all’Europa, poiché in America il noleggio auto è una pratica piuttosto diffusa. Inoltre, il carburante è molto più economico di quello che troviamo in Italia – circa 0,60 centesimo al litro, ma considera che ci sono delle differenze tra Stato e Stato e che le distanze sono molto più ampie (ricordiamoci dell’altro mito americano: le strade infinite!). Solitamente è compreso anche il chilometraggio illimitato, anche se in ogni caso è sempre bene controllare per non pagare poi i chilometri aggiuntivi che avete percorso.

Noleggio auto USA

Dove noleggiare l’auto

Sono varie le compagnie di autonoleggio che lavorano efficientemente negli USA:

  • Hertz: probabilmente la più conosciuta in America, è molto vantaggiosa perché offre una gran categoria di veicoli, ricchi di optional (come il seggiolino per i bambini, fatto da non sottovalutare se viaggiate in famiglia), e il chilometraggio illimitato.
  • Europcar: famosa in tutto il mondo, permette di noleggiare veicoli nuovissimi, con un’età media di soli 6 mesi.
  • Alamo: gode di recensioni altissime da parte dei clienti e offre vetture di medio livello, dotate di un’assicurazione contro tutti i rischi senza franchigia.

Sebbene io abbia preferito presentarmi direttamente all’autonoleggio (lo so, io e l’organizzazione non andiamo molto d’accordo!), in realtà la soluzione migliore per noleggiare un’auto negli USA è quella di prenotare direttamente online la vettura, scegliendo quindi un’auto specifica e comparando i prezzi delle diverse compagnie. 

Un metodo vantaggioso è sicuramente quello di affidarsi a Rentalcars oppure DiscoverCars, entrambi siti che permettono di comparare i vari prezzi presenti sui siti web delle varie compagnie e giungere ad acquistare quello più economico. 

Consulta prezzi e disponibilità sui portali di prenotazione:

Discover CarsChiedi un preventivoLeggi la recensione

Consigli utili e raccomandazioni

Nel momento in cui ci si avventura in un viaggio on the road per gli USA è necessario sapere l’ABC del codice stradale americano. I limiti di velocità sono molto più bassi rispetto a quelli italiani (sono molti i controlli effettuati dalla polizia). Inoltre, tenete a mente tre consigli che, se non ascoltati, potrebbero causarvi una multa salatissima: non parcheggiate di fronte agli idranti, non parcheggiate dove vedete il marciapiede colorato di rosso e, soprattutto, non superate uno scuolabus in sosta, perché significa che stanno per attraversare dei bambini.

Ritornando al nostro noleggio, bisogna essere scaltri e attenti al momento del ritiro dell’auto: controllate che non siano presenti eventuali graffi o ammaccamenti prima di lasciare il piazzale dell’autonoleggio.  L’auto, concluso il vostro viaggio on the road, deve essere restituita con lo stesso livello di benzina di quando è stata presa.

Noleggio e assicurazione

Nel momento in cui si noleggia un’auto negli USA, è necessario dotarsi di un’assicurazione da includere nel pacchetto (e da annoverare tra i costi), solitamente inclusa nel prezzo dell’autonoleggio.

La copertura assicurativa più diffusa è la CDW, acronimo di Collision Damage Waiver; essa prevede l’esistenza di una franchigia che, nel caso di incidente, permette di limitare al massimo la responsabilità del cliente, indipendentemente dall’entità del danno.

Un’ulteriore copertura assicurativa, molto gettonata, è la LDW, Loss Damage Waiver, ed essa copre i danni fatti al veicolo in caso di incidente o collusione, e la garanzia contro il furto. La LDW non copre i danni causati a terzi.

È importante sottolineare che le assicurazioni coprono solo i danni causati dalle persone che hanno fornito i nominativi al momento del noleggio.


Hai trovato le informazioni che cercavi? Ho dimenticato qualcosa? Vuoi raccontarmi la tua esperienza di noleggio auto negli Stati Uniti? Lasciami un commento qui sotto!

Supporta il blog: condivi l’articolo sui social!

Noleggio auto Stati Uniti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.