Safari in slitta trainata dagli Husky in Finlandia: si o no?

Tra le più belle esperienze che si possono fare in natura in Finlandia figura sicuramente il safari in slitta trainata dagli Husky. Un’emozione incredibile, una vera e propria scarica di adrenalina che ti pervade mentre i cani sfrecciano veloci per i sentieri innevati della campagna finlandese.

L’escursione in slitta con gli Husky negli ultimi anni ha guadagnato sempre più popolarità, arrivando a diventare una delle principali attrazioni del paese. Fin qui potrebbe sembrare tutto meraviglioso, eppure, prima di accettare l’invito avanzato da Visit Vuokatti all’interno del Fam Trip organizzato dalle Travel Blogger Italiane alla scoperta di Vuokatti, ho avuto qualche tentennamento.

È etico fare un safari in slitta trainata dagli Husky? Per alcuni forse la risposta potrebbe sembrare scontata. Altri probabilmente alzeranno gli occhi al cielo pensando “Ecco, ormai non si può più fare niente che si viene accusati di crudeltà”. Probabilmente, in casi come questo, il giusto o sbaglio assoluti non esistono, ma dipende più che altro una questione di sensibilità personale.

Questo articolo rappresenta una mia personale ricerca di risposte ad un dubbio che non sono ancora riuscita a placare.

Cos’è un safari con gli Husky

Un safari con gli Husky altro non è che un’escursione in slitta trainata dai meravigliosi cani, celebri per il loro manto bianco e occhi color ghiaccio (spoiler: in realtà non tutte le razze di husky sono cosí!). 

I safari in slitta trainata dagli Husky si possono trovare in diverse località, ma tra le più famose ci sono indubbiamente la Lapponia e la regione dei laghi finlandese, con esperienze in prossimità di Vuokatti (di cui parlerò in seguito).

Generalmente, in Finlandia, i safari con gli Husky sono gestiti da piccole realtà indipendenti e famiglie locali. Questo però non vuol dire che tutte le esperienze siano etiche.

Solitamente le slitte prevedono due posti, uno per chi guida (in piedi) ed uno per il passeggero (seduto davanti), e sono trainate da 5 o 6 cani. Alcuni safari ti permettono di partecipare solamente come passeggero, ma talvolta è possibile anche prendere le redini e guidare in prima persona la slitta (anche se i cani sanno benissimo cosa devono fare senza bisogno delle tue istruzioni!).

Safari in slitta trainata dagli husky
Come si svolge un safari in slitta trainata dagli husky – Photo by Pixabay

Quanto dura un’escursione in slitta trainata dagli Husky

La durata dell’escursione è molto variabile, a seconda del tipo di esperienza a cui si sceglie di prendere parte. La maggior parte durano meno un’ora, altre invece potrebbero durare anche mezza giornata o un’intera giornata.

Come si svolge un safari con Husky in Finlandia

Se anche tu sei un’amante dei cani come me, probabilmente il primo istinto sarà quello di correre a salutarli. Stop! Fermati subito! Come probabilmente ti spiegheranno immediatamente le guide, i cani prima dell’escursione sono estremamente eccitati e vanno lasciati in pace. Al tuo arrivo li sentirai infatti ululare come matti, con una scarica di energia che si percepisce chiaramente nell’aria.

Escursione in slitta trainata dagli husky, Vuokatti
Escursione in slitta trainata dagli husky con Vuokatti Safaris

Come si guida la slitta

Soprattutto nel caso in cui prendessi parte ad un safari con gli Husky in cui si ha la possibilità di guidare la slitta, prima di partire all’avventura le guide ti faranno un breve corso su come gestire i cani e come comportarti durante l’escursione. Imparerai a guidare praticamente la slitta, come frenare, come bilanciare il peso in curva e i gesti che dovrai fare per comunicare con le altre slitte, per segnalare per esempio la fermata o la ripartenza.

Le tute termiche a noleggio

A questo punto verranno forniti a tutti degli enormi tutoni termici da neve per proteggersi dal freddo e dal vento, oltre che degli scarponi da neve, se necessari. Quando ho fatto io il safari le temperature erano fortunatamente piuttosto calde (attorno agli 0 gradi), ma l’inverno finlandese è noto per raggiungere temperature davvero polari!

Pronti, partenza, via!

Successivamente si esce e si raggiungono le slitte. I cani saranno già in posizione e legati saldamente col guinzaglio a catene o palizzate. Nulla di crudele in tutto questo. Sono cosí impazienti di correre che non appena slegati partiranno immediatamente a razzo!

Le guide vi aiuteranno a posizionarvi a bordo e prendere confidenza con la slitta. Nel caso in cui dovessi essere tu alla guida (cosa che consiglio vivamente se non hai paura della velocità), dovrai posizionarti con tutto il peso sul freno in attesa che vengano liberati i cani.

Al momento della partenza, le guide si assicureranno che tu sia pronto e slegheranno gli Husky. Ti consiglio di tenerti forte, perchè i cani partiranno subito velocissimi!

La mia esperienza alla guida della slitta

In realtà la guida della slitta non richiede doti particolari, se non un pò di equilibrio e coordinazione. Il percorso è già battuto e i cani sono dei veri professionisti, sanno esattamente quello che devono fare.

Il tuo compito principale sarà quello di rallentare la slitta col freno posizionato ai tuoi piedi prima delle curve (o per non finire contro la slitta davanti a te) e fermare la slitta (sempre col freno) nei momenti in cui ti verrà indicato di arrestare la corsa. Inoltre dovrai essere pronto a spostare il peso in curva, esattamente come si fa in moto, e a spingere anche tu la slitta in salita (pena delle brutte occhiatacce da parte dei cani!).

È difficile? Non necessariamente, però richiede un certo impegno fisico. Se sai andare in moto o in scooter sicuramente sarai avvantaggiato! Tuttavia alcune persone potrebbero trovarsi in difficoltà e ribaltare la slitta potrebbe non essere poi così difficile.

L’esperienza come passeggero

Per un resoconto completo, ho chiesto alla mia compagna di avventure Nadia di raccontare in due righe la sua esperienza come passeggera a bordo della slitta.

Farsi trasportare da una slitta trainata dagli husky è un’esperienza molto emozionante. Indubbiamente devi fidarti di chi guida per poterla vivere con la giusta dose di divertimento. Ai brividi di entusiasmo della partenza segue una fase più rilassata in cui il paesaggio che ti circonda e gli splendidi cani davanti a te ti riempiono il cuore di gioia. Tuttavia è opportuno buttare un occhio anche a cosa succede davanti per essere pronta a tenerti alle maniglie laterali quando la slitta sterza. O a ritirarle nel caso in cui ci si avvicini troppo alla barriera di neve che delimita il tracciato.

Leggi il resoconto completo dell’esperienza di Nadia nel suo articolo sul blog Diario di Avventure.

Safari con gli husky
Il momento più bello? A fine safari quando puoi coccolare i cani!

Cosa indossare per non soffrire il freddo in slitta: l’abbigliamento giusto

Come detto in precedenza, solitamente nel costo del safari con gli husky è compreso il noleggio di una tuta integrale da neve e, all’occorrenza, degli scarponi. Tuttavia è importante che anche l’abbigliamento sotto sia ben studiato.

In generale valgono tutte le principali indicazioni sull’abbigliamento da indossare in inverno in Finlandia: vestiti a strati, con calzettoni termici (io mi sono trovata bene con questi calzettoni di Decathlon), intimo termico (ottimo anche le soluzioni termiche di Decathlon), pantaloni da neve (io sopra avevo i jeans, ma era una giornata particolarmente calda) e pile (anche due pile se necessario!).

Ovviamente non dimenticare i guantoni da neve, un bel cappello di lana caldo e, visto che si va piuttosto veloce, potrebbe essere una buona idea indossare degli occhiali da sole o addirittura una mascherina da sci.

Da non sottovalutare le scarpe. Se necessario ve le presteranno loro, ma in generale in Finlandia è importante indossare scarponi da neve adeguati, che siano waterproof e impermeabili, e vi tengano al caldo i piedi. Io avevo questo ottimi stivali da neve di Decatlhon, ma sono un’ottima soluzione (utilizzati anche dai finlandesi) anche i Sorel Caribou.

Safari husky Vuokatti
Col fantastico tutone termico che mi abbraccio gli husky – Photo by Cristina Lamandini di Vi do il tiro

Il dilemma etico: è giusto fare un’escursione in slitta trainata dai cani?

Passiamo ora al tasto dolente, al dilemma: è etico fare un’escursione in slitta trainata dagli Husky? I cani soffrono di questo lavoro faticoso? Per me che sono un’amante degli animali e sono cresciuta circondata da cani, la risposta non è ancora troppo chiara.

Per alcuni la risposta immediata è: no, non è assolutamente etico. Posizione che rispetto e che, in parte, condivido. D’altro canto, dopo aver deciso di superare le mie rimostranze e aver preso parte al safari, non sono troppo convinta che sia quella la risposta. Forse una risposta giusta non esiste. O meglio, io ancora non l’ho trovata.

La verità è che non ho le competenze per poter dare una risposta a questa domanda. Cercherò quindi di condividere quello che è il mio pensiero.

I cani di medio/grossa taglia sono notoriamente animali molto forti. Chi ha avuto cani saprà bene quanto forte possa tirare un boxer (come quelli che ho avuto io) o, in questo caso, un husky. E saprà anche molto bene quante energie hanno bisogno di sfogare durante la giornata. Tanto che, tendenzialmente, sono molto contraria a chi tiene cani di grossa taglia chiusi in appartamento.

Cinque o sei cani che trainano insieme due persone su una slitta molto leggera per meno di un’ora, in teoria, non dovrebbe essere per loro un grosso sforzo. Anzi, durante la mia escursione abbiamo avuto un piccolo momento di difficoltà quando i cani che trainavano la slitta della guida avevano deciso che non volevano rientrare alla base ma, anzi, volevano fare il giro più lungo.

Husky in Finlandia: vittime del turismo sregolato?

Il problema reale, a mio avviso, nasce quando la necessità di guadagno offusca il buon senso. In Finlandia il turismo si concentra in pochi mesi, motivo per cui le attività devono cercare di trarre il massimo profitto da questo periodo. Ma se una motoslitta può essere rifornita all’infinito e sfruttata dalla mattina alla sera, con i cani non è esattamente la stessa cosa.

A questo si aggiunge la moda di utilizzare gli husky dal pelo lungo e bianco, tanto per intenderci quelli che saltano subito alla mente di tutti e che si vedono in tutte le foto della Lapponia. Tuttavia, ci spiegavano i proprietari di Vuokatti Safaris, esistono diverse razze di husky e non tutte sono adeguate a trainare le slitte. In realtà, parrebbe che gli husky dal pelo bianco, i Siberian Husky, sono più difficili da educare e meno adatti quindi a questo tipo di lavoro. Sarebbero invece più semplici da educare e più portati fisicamente  gli Alaskan Husky.

La differenza tra un safari “etico” ed uno da evitare, dunque, potrebbe risiedere tutto nel modo in cui viene gestito.

Come scegliere un safari etico in Finlandia

Ammettendo che possa esistere una soluzione etica per fare un’escursione in slitta trainata dagli husky in Finlandia, come fare per scegliere un safari serio a cui affidarsi, che tratti i cani con cura e attenzione?

Per mia esperienza, ho individuato alcuni fattori da valutare:

  • Come vengono trattati i cani
  • Cosa succede ai cani che vanno in pensione?
  • Quanti cani possiedono?
  • Che razza di cani vengono utilizzati per i safari in slitta?
  • Quante corse giornaliere fanno fare ai cani?
  • Come vengono gestiti gli husky fuori stagione (per esempio in estate)?
  • Quanto costa l’esperienza? In realtà un prezzo troppo basso potrebbe nascondere delle mancanze. D’altronde sfamare e mantenere tanti cani ha un costo non indifferente!
Vuokatti Safaris
La merenda al termine dell’escursione con Vuokatti Safaris – Photo by Paola Bertoni di Pasta Pizza Scones

Il mio consiglio: Vuokatti Safaris

Premetto subito che non ho molta esperienza in fatto di safari con gli husky, avendone fatto solo uno. Tuttavia posso tranquillamente dire che la mia esperienza con Vuokatti Safaris è stata senz’altro positiva.

L’atmosfera che ho respirato nelle ore passate in loro compagnia è stata assolutamente piacevole e ho avuto l’impressione che tutti, dipendenti e proprietario, nutrissero un sincero affetto per i cani, che conoscevano singolarmente per nome e per carattere.

I cani, oltre 80 Alaskan Huskies (se non ricordo male), sono tenuti in grosse gabbie, estremamente pulite e ben tenute, con un’apertura per la ciotola e cartelli che, per ciascun cane, indicano nome, carattere e alimentazione. Le gabbie, sul retro, sono dotate di cucce coperte, riscaldate per i cani a pelo corto, e senza riscaldamento per quelli a pelo lungo perché, come ci hanno spiegato, altrimenti soffrono il caldo ed escono a dormire sulla neve!

I cani sono liberi di correre e sfogarsi all’interno del grosso cortile delimitato dalle gabbie e, tendenzialmente, possono scegliere in autonomia quando rientrare nella propria cuccia. D’estate vengono portati a correre nel vasto campo adiacente al canile, di loro proprietà. In inverno, invece, si alternano alla guida delle slitte per portare in giro i turisti. I cani che hanno appena completato un safari vengono lasciati liberi di riposare e mai “riutilizzati” per il safari successivo.


Sono curiosa di conoscere la tua opinione: cosa ne pensi? Lo faresti un safari in slitta trainata dagli husky in Finlandia? Ti aspetto qui sotto nei commenti!

Safari in slitta trainata dagli Husky

3 commenti su “Safari in slitta trainata dagli Husky in Finlandia: si o no?”

  1. Anche per me l’esperienza con Vuokatti Safaris è stata positiva. Ho trovato un ambiente pulito in cui i cani vengono rispettati. Il fatto che gli husky volessero fare il giro lungo è segno evidente che non erano stanchi ma volevano correre ancora.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.