In gita sui monti intorno a Vipiteno – le Malghe di Telves

L’estate scorsa ho avuto modo di riscoprire la bellezza della montagna in estate facendo un bel viaggio in moto tra Trentino Alto Adige e Baviera: tra vigneti, coltivazioni di mele, paesaggi mozzafiato, camminate e canederli, quella che vi propongo oggi è forse la gita che più ho apprezzato sui monti sopra Vipiteno, sulle pendici del Monte Cavallo, alla scoperta delle malghe di Telves.

Questa regione in particolare è la scelta perfetta per chi cerca temperature più miti rispetto al sole cocente della costa, con i suoi prati verdissimi e paesini caratteristici, è possibile praticare attività per tutti i gusti.

Quello che vi voglio proporre oggi è un itinerario ad anello sui monti sopra Vipiteno che parte da Telves di Sopra e vi porterà a visitare alcune delle malghe più belle della zona.

Innanzitutto vediamo però di collocare geograficamente l’area e scopriamo in cosa l’Alto Adige si differenzia dal Trentino.

La gita alle malghe di Obertelfes
La gita alle malghe di Obertelfes

Le differenze socio-culturali tra Trentino e Alto Adige

Tra scenari grandiosi ed enogastronomia, il Trentino Alto Adige nasce dall’unione di due territori affini ed al tempo stesso diversi tra loro dal punto di vista storico-culturale.

La principale differenza tra i due territori è di origine linguistica.

A sud troviamo il Trentino, che si estende a partire dalla punta settentrionalde del Lago di Garda, ha come capoluogo Trento e presenta una base linguistica fondamentalmente italiana.

A nord della regione si trova invece l’Alto Adige, che ha come capoluogo Bolzano e si distingue dal Trentino per il suo plurilinguismo. Si tratta difatti di un territorio che per secoli ha fatto parte del mondo germanico e che è stato annesso all’Italia solo in seguito alla Prima Guerra Mondiale. Di decisa influenza tedesca, l’Alto Adige riconosce dunque due lingue ufficiali: l’italiano ed il tedesco.

 

Vipiteno: origini e attività

Vipiteno è una delle più popolari città dell’Alto Adige, si trova a nord della regione, a soli 50 km da Innsbruck ed è la città più settentrionale d’Italia, con i suoi 948 metri sopra il livello del mare. Si tratta di una cittadina di origine medievale che sorge nella val d’Isarco ed è dominata dal Monte Cavallo.

VipitenoÈ entrata giustamente a far parte dei borghi più belli d’Italia ed ha ottenuto la bandiera arancione da parte del Touring Club Italiano.

Estate o inverno, Vipiteno affascina i turisti e si presta per ogni tipo di attività estiva ed invernale: qui troviamo infatti i comprensori sciistici del Monte Cavallo e Ladurno e numerosi sentieri di montagna per l’escursionismo estivo per chi predilige l’attività fisica, nonchè edifici di interesse storico e culturale, negozi ed eventi tradizionali.

Con le sue cuspidi e gli edifici colorati, il suo centro storico si sviluppa in un’atmosfera medievale ed è un perfetto connubio tra tradizione e modernità.

 

Escursione alle malghe di Telves

Durante un’escursione in Trentino, almeno una visita ad una delle tante malghe che si incontrano lungo il percorso è d’obbligo.

Per chi non lo sapesse con il termine malga si intendono sia i pascoli in cui vengono portate le mucche in estate, sia le costruzioni utilizzate per ospitare gli animali, i pastori e tutti coloro che si occupano della gestione della malga. Negli ultimi anni molti di questi edifici sono stati ristrutturati e presentano ora anche un’area di ristoro in cui è possibile mangiare ottimi piatti tipici, spesso preparati con i prodotti dell’azienda stessa.

Telves di Sopra (Obertelfes),una frazione del comune di Racines e punto di partenza di numerosi sentieri, si trova sul lato settentrionale della Val Ridanna e dista soli 10 minuti di auto da Vipiteno. Un percorso molto suggestivo è quello nell’area attorno alle sua malghe: Ochsenalm, Freundalm e Kuhalm sono le principali.

Monte Cavallo

La partenza della gita all’Alpe di Telves ed il percorso da seguire

L’itinerario che vi propongo io ha inizio da Telves di Sopra, dove potete trovare uno spiazzo per posteggiare l’auto proprio all’inizio del paese.

Da qui partono numerosi sentieri che portano sul Monte Cavallo, per cui vi allego una mappa del luogo e del percorso di modo che possiate orientarvi meglio e scegliere il percorso che più preferite.

Gita alle malghe di Telves
Il percorso

 

Percorso 18APer seguire l’itinerario fatto da me per raggiungere le malghe di Telves dovrete attraversare il borgo fino ad arrivare in cima ed imboccare il sentiero in salita nel bosco indicato dal segnavia 18A e seguirlo fino a che non giungerete ad un bivio e proseguirete in salita verso sinistra lungo il percorso 23.

 

 

 

 

 

Sentiero 23Giunti al successivo incrocio di sentieri, proseguite sempre lungo il percorso 23 in direzione di Monte Cavallo (Rosskopf), inizialmente ancora in leggera salita ma a breve il sentiero comincerà a farsi più pianeggiante e regalare meravigliosi scorci sulle vallate sottostanti.

 

 

 

Segnavia per le malghe di TelvesAd un certo punto incontrerete un altro bivio, al quale abbandonerete il percorso 23 e seguirete le indicazioni per le malghe Ochsenalm e Kuhalm. Qui potrete dunque scegliere quale delle due visitare: troverete Kuhalm appena sotto di voi lungo il percorso 5A-5B, oppure allungate un pò l’anello e proseguite lungo il percorso numero 5 per Ochsenalm.

 

 

La malga Kuhalm

Mucca alle porte di KuhalmLa malga Kuhalm è la prima che incontriamo lungo il nostro percorso e si trova nel pendio sud del crinale che si estende dalla cima del Monte Cavallo fino alle Cime Bianche di Telves.

Potrete trovarla aperta per tutto il periodo estivo fino a circa la fine del mese di ottobre, d’inverno rimane invece chiusa.

Si tratta di un bellissimo edificio ristrutturato in stile tradizionale ed offre ottimi piatti tipici della cucina di montagna dell’Alto Adige, ottimi da gustare in una bella giornata di sole nei suoi tavoli all’aperto.

Questa è la malga in cui mi sono fermata a pranzare e di cui mi sono letteralmente innamorata: dalle mucche che mi hanno accolta all’ingresso, la qualità ineccepibile del cibo, fino alla meraviglia del panorama sui monti, andarsene via è stata un pò una sofferenza!

 

La malga Ochsenalm

Come per Kuhalm, anche la malga Ochsenalm si trova alle pendici del Monte Cavallo e rimane aperta solo nel periodo estivo.

Si raggiunge in breve tempo abbandonando il percorso 23 all’incrocio e proseguendo lungo il percorso 5.

Non avendola visitata purtroppo non sono in grado di fornire molte informazioni se non le poche reperite online.

 

Il proseguimento della gita e la malga Freundalm

percorso 5

Una volta rifocillati potete proseguire uscendo dal cancello posizionato dal lato opposto rispetto a quello da cui siete entrati, nel caso in cui aveste visitato la malga Kuhalm, ed imboccando il sentiero 5 in discesa che vi porterà attraverso meravigliosi pascoli scoscesi fino alla malga Freundalm.

Qui troverete mucche al pascolo, oltre che caprette ed altri animali nei loro recinti.

malga FreundalmLa malga Freundalm è un pittoresco rifugio dal quale è possibile ammirare il panorama sulle Alpi del Salentino e sulle montagne di Racines. Rimane aperta tutto l’anno e propone ottimi piatti della tradizione altoatesina.

 

Una volta superata anche quest’ultima malga non dovrete far altro che proseguire sempre lungo il percorso forestale numero 5 in direzione Obertelfes fino a ritrovarvi nuovamente a Telves di Sopra, dove terminerà questa bellissima gita.

 

 

La strada forestale per Telves di Sopra
La strada forestale per Telves di Sopra

 

Consigli

  • La gita ha una durata di circa 4 ore (dipende da quanto tempo dedicate alla sosta in malga) per un dislivello di circa 600 metri per cui si consiglia di partire attrezzati con scorte d’acqua nonostante i vari punti di ristoro che si incontrano lungo il percorso.
  • La gita non presenta particolari difficoltà, per cui è adatta a chiunque sia un minimo allenato.
  • Può essere percorsa preferibilmente in estate, nella stagione invernale esistono invece percorsi alternativi percorribili con le ciaspole.
  • Si consigliano scarpe comode ed abbigliamento sportivo.
  • Potrebbe essere utile scaricare la app Sentres, in cui potete trovare tutte le mappe degli itinerari percorribili in Alto Adige.

 

Come raggiungerlo

  • Macchina: da Vipiteno non dovrete fare altro che seguire le indicazioni per Telves e poi Telves di Sopra per arrivare al borgo in circa 10 minuti.

 

Sei in cerca di un luogo dove pernottare in zona?

Cliccando su questo link trovi un’ampia selezione di alberghi e B&B a Vipiteno e dintorni!

 

Ti piace camminare? Scopri molti altri itinerari in Italia ed in Liguria!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.