MOG: il Mercato Orientale di Genova e la nuova Piazza del Gusto

Colorato. Profumato. Vivace.

Il Mercato Orientale di Genova è una tappa imperdibile sia per i genovesi che per i “foresti” in visita in città.

Da anni ormai, ogni volta che mi reco in centro città, vado a fare un giro al suo interno, addentrandomi tra i banchi di frutta, verdura, spezie, pesce, carne, pasta fresca e fiori.

Vi lascio immaginare la mia gioia quando ho scoperto che stavano per dare il via ai lavori di ristrutturazione del piano superiore della struttura, creando un food market, seguendo l’esempio di Firenze e Barcellona.

Genova è una città che ha molto da offrire e l’apertura del MOG è la ciliegina sulla torta che va a completare la grande offerta turistica della città.

Qui puoi trovare la Guida Completa su cosa vedere a Genova.

L’inaugurazione del MOG avvenuta qualche settimana fa è stata un vero successo, tanto da farmi desistere dall’entrare vista la troppa attesa all’ingresso e tornare poi il weekend successivo.

Andiamo quindi alla scoperta della storia del Mercato Orientale di Genova, dei banchi che si trovano al piano terra e del nuovissimo polo gastronomico.

MOG Mercato Orientale Genova, banchi

La storia del Mercato Orientale di Genova

La storia del MOG è legata alla costruzione della chiesa di Nostra Signora della Consolazione, ultimata nel 1684. In particolare l’attuale struttura del MOG deriva da quello che in origine doveva essere un convento annesso alla chiesa, la cui costruzione venne iniziata nel 1699 e mai terminata.

La struttura incompiuta, con il passare degli anni, cominciò ad ospitare alcune piccole botteghe artigiane.

Alla fine del XIX secolo la città cominciò ad espandersi rapidamente, subendo un rapido sviluppo edilizio, che vide la nascita di nuovi quartieri e la costruzione di nuove strade, tra cui anche la centralissima via XX Settembre.

Piazza San Domenico, che per secoli aveva ospitato il mercato cittadino, venne ricostruita e rinominata Piazza De Ferrari.

Il mercato cittadino divenne dunque un intralcio per la circolazione veicolare, cosí nel 1893 il Comune di Genova decise di riadattare l’antico chiostro del Convento della Consolazione, trasformandolo in un vero e proprio mercato, inaugurato nel 1899 con una grande esposizione floreale.

Venne quindi rinominato Mercato Orientale per via della sua posizione a Est rispetto al centro storico e alla vicinanza alla Porta Orientale della città.

Vista la sua posizione centrale divenne ben presto uno dei principali poli commerciali della città.

MOG Genova

Fare la spesa al Mercato Orientale di Genova: i banchi

Con i suoi 600 metri quadrati di espozione, il Mercato Orientale di Genova è senza dubbio uno dei luoghi più pittoreschi in cui andare a fare la spesa in centro città.

A differenza di quanto si possa pensare, acquistare al MOG non è per niente caro ed i prezzi sono generalmente accessibili.

Non voglio riportare un elenco dei banchi in quanto ritengo sia più bello recarsi lí di persona ed esplorarli uno per uno.

Passeggiare tra i banchi del MOG è una vera e propria esperienza visiva ed olfattiva.

Qui si possono trovare banchi di frutta e verdura, formaggi, pescherie, macellerie, addirittura una tripperia. E ancora banchi che vendono spezie, legumi, pasta fresca, pane, surgelati e fiori, oltre che un negozio di stoffe e tessuti.

È un ottimo luogo anche per acquistare tipici prodotti liguri: il basilico DOP genovese, l’olio della Riviera Ligure, il pesto, la focaccia e le acciughe sotto sale del Mar Ligure.

Anche se non avete necessità di fare la spesa, gironzolare tra i banchi è una vera e propria esperienza sensoriale. Qui è possibile immergersi nella Genova più autentica e rivalutare il carattere un pò selvatico di noi genovesi: in apparenza un pò chiusi e brontoloni, ma sotto sotto dei gran lavoratori dal cuore d’oro.

Frutta e verdura mercato Orientale Genova

Il nuovo piano rialzato del Mercato Orientale di Genova: la Piazza del Gusto

Da poche settimane è stato inaugurato il nuovo piano rialzato del Mercato Orientale di Genova, con una vasta offerta di street food ed un ristorante al piano più alto.

Finalmente il progetto del MOG si è concretizzato, andando a creare un vero e proprio polo culinario in una delle aree più trafficate della città.

Perfetto per chi è in un dubbio su cosa mangiare a Genova e non ha idea di dove mangiare: all’interno del food corner si possono trovare ben 11 postazioni culinarie tra cui scegliere, oltre che un ristorante di grande pregio.

La Piazza del Gusto è uno spazio reso luminoso dall’imponente soffitto vetrato in cui si trovano banchi che offrono piatti in cui la qualità la fa da padrone.

Cosa mangiare al MOG?

Piatti tipici, tradizione ed innovazione, nella Piazza del Gusto è possibile trovare pietanze per tutti i gusti.

Sono presenti ben 11 food corner, ognuno dei quali presentà le specialità del territorio: focaccia, hamburger, carne, panini gourmet, piatti di pesce, pasta fresca, tacos rivisitati con ingredienti tipici liguri, pizza gourmet e gelato artigianale.

In angolo del food court si trova un’enoteca che offre ben 40 tipi di vino di fascia medio alta, tutti aperti e pronti per essere serviti: sono difatti posizionati lungo una parete, con un sistema automatico che permette di conservare le bottiglie in perfetto stato e senza alterazioni. Il cliente può servirsi autonomamente scegliendo se acquistare un mezzo bicchiere oppure un calice intero.

Al centro della Piazza del Gusto si trova invece il bar, con una carta dei drink ben sviluppata, caffè Covim, birra Pedavena e dolci della Paticceria Tagliafico.

Come funziona il servizio al Mercato Orientale?

Il piano rialzato è dotato di uno spazio centrale occupato da tavoli in grado di ospitare fino a 270 persone.

Potete recarvi al food corner di vostra scelta ed ordinare le pietanze che preferite. Una volta serviti potete prendere il vostro piatto e cercare un posto a sedere ed ordinare ad uno dei camerieri presenti in sala quello che preferite bere. Se invece volete degustare uno dei vini offerti dall’enoteca, dovrete servirvi personalmente.

Al piano superiore della Piazza del Gusto si trova invece il ristorante del MOG, con 50 posti a sedere ed un menu di grande pregio. Qui è possibile trovare sia ampi tavoli conviviali che alcuni riservati e appartati. L’intento è difatti quello di creare un’atmosfera raffinata ma a suo modo informale.

Qui puoi trovare il menu completo del ristorante.

Piazza del Gusto MOG

Orari di apertura del Mercato Orientale di Genova MOG

I banchi del piano terra del Mercato Orientale sono aperti dal lunedí al sabato dalle 7.30 alle 19.30 (facendo attenzione che alcuni banchi chiudono alle 13 per la pausa pranzo e riaprono alle 15.30).

La Piazza del Gusto è invece aperta tutti i giorni dalle 10 alle 24.

Dove si trova il Mercato Orientale di Genova

L’ingresso principale del Mercato Orientale di Genova si trova sulla centralissima Via XX Settembre, ma dispone anche di alcuni ingressi secondari dalle vie adiacenti.

L’indirizzo è Via XX Settembre 75r.

MOG piano rialzato Piazza del Gusto

Come arrivare a Genova in auto e dove parcheggiare

Nonostante alcuni piccoli cambiamenti di viabilità in seguito al crollo di Ponte Morandi, Genova risulta essere comunque facilmente accessibile in auto.

  • In particolare non si registra nessun cambiamento per chi arriva da Est, l’autostrada A12 è regolarmente aperta e percorribile, con uscite nei pressi dei caselli di Genova Nervi e Genova Est.
  • Nessun cambiamento anche per chi arriva da Milano percorrendo l’autostrada A7 ed imboccando l’uscita a Genova Ovest e seguendole indicazioni per il centro.
  • I cambi di percorrenza riguardano invece chi arriva da Ovest, in quanto la A10 è interrotta. In questo caso l’intoppo è stato risolto con la nuova gronda a mare, la quale rende agevole percorrere il tragitto tra Genova Aeroporto e Genova Ovest, la rampa permette infatti di attraversare questo tratto in breve tempo. 

Dove parcheggiare in centro a Genova

Per chi arriva a Genova in auto e non vuole addentrarsi nel traffico cittadino, è possibile parcheggiare nell seguenti aree di Interscambio e proseguire verso il centro tramite il trasporto pubblico locale.

  • Park Di Negro in Via Bruno Buozzi, raggiungibile dall’uscita autostradale Genova Ovest seguendo le indicazioni “Di Negro Interscambio”. Da qui è possibile proseguire via bus o metro (stazione Di Negro).
  • Park Piazzale Marassi, raggiungibile dall’uscita autostradale Genova Est, praticamente a ridosso del centro, da qui è possibile proseguire via bus verso il centro.
  • Park Molo Architetti, raggiungibile dall’uscita autostradale Genova Voltri o Genova Pegli. Da qui è possibile usufruire servizio Navebus, un collegamento via mare tra Genova-Pegli (Molo Archetti) ed il Porto Antico in meno di 30 minuti.
  • Per chi invece desidera recarsi in centro in auto, può usufruire dei parcheggi a pagamento in Piazza della Vittoria, uno coperto ed uno scoperto, e dell’Autopark Piccapietra in cima a Via XX Settembre.

Come arrivare con i mezzi pubblici al Mercato Orientale di Genova

In treno

Dalla Stazione di Genova Brignole il Mercato Orientale risulta essere facilmente raggiungibile a piedi con una breve passeggiata di 10 minuti.

In autobus

Il Mercato Orientale è facilmente raggiungibile anche in autobus, con molte fermate sia davanti al suo ingresso principale in Via XX Settembre che di fronte alla Stazione ferroviaria di Genova Brignole.

In metropolitana

Per raggiungere il Mercato Orientale di Genova scendere alla fermata Brignole e proseguire a piedi.

Sei già stato al Mercato Orientale di Genova? Come ti è sembrato?

Raccontamelo nei commenti qui sotto!

Condividi l’articolo su Pinterest e sui social!

MOG: il Mercato orientale di Genova e la nuova Piazza del Gusto

16 Comments

  1. I mercati locali che offrono anche la possibilità di mangiare in loco sono i miei preferiti! E poi diciamolo, che location questo MOG. Bellissimo e gustosissimo non c’è che dire. ecco, ho appena aggiunto un’altra cosa da fare quando vengo a Genova! 🙂

  2. Che peccato essermi persa il MOG durante il weekend a Genova dello scorso anno… Io amo i mercati, i loro colori e profumi. Pensa che avevamo parcheggiato la macchina al Piccapietra, proprio lì vicino! 😅 Me lo segno per la prossima volta, sperando che nel frattempo, passata “la novità” del piano superiore, diminuisca un po’ l’affluenza (sì, amo i mercati e odio i luoghi eccessivamente affollati… sono senza speranza!).

  3. Che bella questa cosa, io adoro i mercati tipici, dove mangiare piatti locali, sentire gli odori e i profumi . Ormai sto leggendo molto su Genova e devo dire che mi sto innamorando di questa città che avevo un po’ abbandonato. Grazie mille, Genova in effetti vale, e molto!

  4. Ormai questi mercati metropolitani stanno fiorendo un po’ ovunque e devo dire che mi attirano sempre! Non conoscevo questo di Genova, grazie per la tua segnalazione.

  5. Ma che bello! figurati che non sapevo neppure della sua esistenza. Deve essere magnifico perdersi tra i banchi annusando il profumo del basilico. Certo che poter acquistare mezzo picchiere di vino… solo a Genova! 🙂

  6. Pensa io prendo la nave per andare a quello di Barcellona almeno due volte l’anno!! È fantastico che c’è ne sia uno anche a Genova, e dalle foto sembra anche molto più bello. Sinceramente, prenderei un posto fisso alla focacceria. Quando veniamo su a Rapallo la prima tappa è sempre un forno tipico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.